Presidente Della Repubblica 150131162245
QUIRINALE 31 Gennaio Gen 2015 1622 31 gennaio 2015

Mattarella, primo presidente della Repubblica siciliano

In  69 anni, l'isola era sempre rimasta fuori dal Colle

  • ...

I presidenti della Repubblica in una combo che segue l'ordine progressivo di elezione. Sa sinistra in alto Enrico De Nicola, Luigi Einaudi, Giovanni Gronchi, Antonio Segni, Giuseppe Saragat, Giovanni Leone, da sinistra in basso Sandro Pertini, Francesco Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro, Carlo Azeglio Ciampi, Giorgio Napolitano, Sergio Mattarella.

Con Sergio Mattarella, eletto dal parlamento presidente della Repubblica, la Sicilia arriva per la prima volta al Quirinale (il 12/mo Capo dello Stato è nato a Palermo).
In questi 69 anni di vita della Repubblica italiana, la Sicilia era sempre rimasta fuori dal Colle, dove invece sono approdati 11 presidenti distribuiti tra la Campania (tre), il Piemonte (tre), la Toscana (2), la Sardegna (2) e la Liguria (uno).
Di Napoli erano il primo presidente provvisorio, Enrico De Nicola, Giovanni Leone (sesto), e Giorgio Napolitano (undicesimo).
Originari del Piemonte il secondo presidente, Luigi Einaudi (nato a Carrù in provincia di Cuneo), il quinto, Giuseppe Saragat (Torino), e il nono, Oscar Luigi Scalfaro (Novara).
EQUA RIPARTIZIONE TRA NORD, CENTRO E SUD. Dalla Toscana venivano il terzo presidente, Giovanni Gronchi (nato a Pontedera provincia di Pisa), e il decimo Carlo Azeglio Ciampi (Livorno).
Nati in Sardegna, il quarto presidente Antonio Segni (Sassari) e l'ottavo, Francesco Cossiga (anch'egli di Sassari).
Dalla Liguria proveniva il settimo presidente Sandro Pertini (nato a Stella in provincia di Savona).
Molte le regioni dunque, finora rimaste "escluse" dal Quirinale, ma guardando la distribuzione geografica per "macroaree", appare evidente una equa ripartizione tra Nord (quattro presidenti: Einaudi, Saragat, Scalfaro, Pertini), Centro (quattro presidenti: Gronchi, Ciampi, Segni, Cossiga) e Sud (quattro presidenti: De Nicola, Leone, Napolitano e Mattarella).

Correlati

Potresti esserti perso