Sergio Mattarella 150203120348
REAZIONI 3 Febbraio Feb 2015 1232 03 febbraio 2015

Discorso di Mattarella, Berlusconi: «Parole rispettano la Costituzione»

Prime reazioni dopo l'intervento: Bersani entusiasta, Forza Italia apprezza. Salvini cauto, ok dall'M5s.

  • ...

Roma: l'Aula della Camera durante il discorso d'insediamento del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (3 febbraio 2015).

Un discorso di 32 minuti con 42 applausi.
L'intervento di Sergio Mattarella non ha lasciato indifferenti i parlamentari riuniti alla Camera.
E in linea generale il suo primo messaggio è stato giudicato positivamente un po' da tutti, anche da coloro che non avevano votato per l'ormai ex giudice costituzionale nel weekend.
BERLUSCONI: «DISCORSO RISPETTA COSTITUZIONE». Dopo il discorso prima Silvio Berlusconi si era trincerato dietro le sue precari condizioni di salute: «Non vedo, non sento, non parlo: sono completamente afono, ma respiro!»
Poi il primo commento: «Mi è sembrato un discorso adeguato e rispettoso della Costituzione, non lo conosco di persona ma mi sembra una brava persona, ha una bella immagine con i suoi capelli bianchi»
Da Forza Italia sono arrivate parole positive con Maurizio Gasparri: «Un discorso apprezzabile. Tra i tanti passaggi da sottolineare l'impegno solenne ad essere arbitro imparziale, la sottolineatura del ruolo del Parlamento e della vera politica come civile confronto».
Anche il Movimento 5 stelle ha dato un parere positivo sulle prime parole ufficiali di Mattarella.
Uno dei membri del direttorio, Roberto Fico ha dichiarato: «Per ora è promosso ma lo aspettiamo alla prova dei fatti, alcuni passaggi sono condivisibili».
NAPOLITANO: «ESSENZIALE, NON RETORICO». Il predecessore Giorgio Napolitano è stato chiaro: «Un discorso essenziale, conciso, non retorico: ora aspettiamo i fatti, commenteremo quelli».
Entusiasta l'ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani: «È semplicemente Mattarella, la sensibilità, la sobrietà, i valori. Gli do il massimo dei voti».
Il discorso ha suscitato anche le prime reazioni sul web, con il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi che ha colto in particolare un passaggio dell'intervento.

Anche Matteo Salvini della Lega Nord ha scelto i social per i primi commmenti, senza nascondere la sua prudenza.

Correlati

Potresti esserti perso