Ministro Della Giustizia 150119101010
NODO 5 Febbraio Feb 2015 1200 05 febbraio 2015

Anticorruzione, Orlando: «Entro il 5 febbraio definiamo impianto della norma»

Il ministro della Giustizia: «Stiamo chiudendo le questioni controverse». Giovannini: «Servono giudici forti».

  • ...

Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando.

Possibile svolta per il ddl anticorruzione.
Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha spiegato che «Entro la giornata di oggi (il 5 febbraio ndr) avvieremo una definizione puntuale di tutte le questioni controverse» relative alla norma anticorruzione e «chiuderemo sull'impianto così da procedere speditamente in commissione e in aula».
Il presidente del Consiglio di Stato Giorgio Giovannini ha invece spiegato che «la scarsa efficienza delle pubbliche amministrazioni, le loro difficoltà operative, i fenomeni di corruttela vasti e ramificati che quasi quotidianamente vengono alla luce, impongono la presenza di un giudice amministrativo forte, indipendente e autorevole».
«GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA SVOLGE RUOLO CENTRALE». Chiudendo il suo intervento all'inaugurazione dell'anno giudiziario, Giovanni ha sottolineato che «la giustizia amministrativa svolge oggi un ruolo centrale nella vita economica e sociale del Paese».
E l'attuale situazione in particolare legata alla corruzione rende necessaria la presenza di un giudice che «conosca a fondo le modalità di svolgimento dell'attività amministrativa e che così possa e sappia ricondurre l'agire dei pubblici poteri a rispetto del principio di legalità, rispondendo con tempestività ed efficacia alla domanda di tutela giurisdizionale che gli è rivolta».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso