Mogherini 150119103027
DIPLOMAZIA 7 Febbraio Feb 2015 1013 07 febbraio 2015

Ucraina, Mogherini: «Non vogliamo dare armi a Kiev»

L'Alto rappresentante Ue lancia un messaggio alle parti: «La soluzione del conflitto deve essere politica».

  • ...

L'Alto rappresentante della politica estera dell'Ue, Federica Mogherini.

L'Europa non vuole dare dare armi a Kiev per risolvere la guerra in Ucraina. Lo ha detto, in un'intervista a Repubblica, l'Alto rappresentante Ue per la politica estera Federica Mogherini.
«Se stai cercando una soluzione politica, fornire armi ad uno dei contendenti non mi sembra un gesto molto coerente. La fornitura di armi è sempre una decisione bilaterale dei singoli Stati che non coinvolge direttamente la Ue, ma non vedo nel panorama europeo una spinta in questo senso. Anche negli Stati Uniti se ne discute, ma non è stata presa nessuna decisione».
SOLUZIONE POLITICA. L'unica via di uscita dal conflitto, secondo Mogherini, è «una soluzione politica». Per questo il presidente francese François Hollande e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno lavorato insieme al presidente ucraino Petro Poroshenko a una proposta per arrivare a una soluzione «col sostegno di tutti i 28 governi dell'Unione».
Infine Mogherini ha invitato il presidente russo Vladimir Putin a «risolvere il problema» visto il «sostegno politico, finanziario e militare del Cremlino ai separatisti».
CONFERENZA SULLA SICUREZZA A MONACO DI BAVIERA. Intanto il 7 febbraio è prevista la seconda giornata di lavori della conferenza internazionale di sicurezza a Monaco di Baviera. Al forum sono attesi Merkel, il vice presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov e il presidente ucraino Petro Poroshenko. Per l'Italia sono presenti i ministri degli Esteri Paolo Gentiloni e della Difesa Roberta Pinotti, impegnati in una serie di bilaterali, al convegno che vede partecipare 30 Paesi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso