Putin Obama Crimea 140317095110
DIPLOMAZIA 11 Febbraio Feb 2015 1045 11 febbraio 2015

Ucraina, Putin e Obama per una soluzione politica

I due leader: «Basta sangue, sì al dialogo». Ma ancora bombe a Est. Vertice a Minsk.

  • ...

Il presidente della Russia, Vladimir Putin e l'omologo Usa Barack Obama.

Spiragli di pace per l'Ucraina. Nel giorno del vertice di Minsk, il presidente russo Vladimir Putin e quello americano Barack Obama hanno sottolineato l'importanza di una «soluzione politica dei problemi interni del Paese attraverso il dialogo» e la «fine dello spargimento di sangue» al più presto. A comunicarlo il Cremlino in una nota dopo la conversazione telefonica tra i due leader.
POROSHENKO: «FUORI CONTROLLO SENZA CESSATE IL FUOCO». Il presidente ucraino Petro Poroshenko, dal canto suo, appena sbarcato a Minsk ha rilanciato l'allarme: «Il conflitto nell'Est ucraino andrà fuori controllo se non ci sarà una de-escalation e un cessate il fuoco».
VERTICE A MINSK. Sono proseguiti, intanto, l'11 febbraio i colloqui del gruppo di contatto sulla crisi ucraina, in vista del vertice previsto in serata con i leader di Russia, Ucraina, Germania e Francia.
A MINSK I LEADER DEI RIBELLI. Finora sono trapelate indiscrezioni su un'intesa di massima per una tregua e per il ritiro delle armi pesanti, con la creazione di una zona cuscinetto e meccanismi di controllo per attuare gli accordi. I leader delle autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, Aleksandr Zakharcenko e Igor Plotnitski, sono a Minsk per poter firmare un eventuale accordo finale.
ALTRI MORTI A EST. Ma è ancora presto per parlare di progressi, anche perché non si fermano le violenze nell'Est dell'Ucraina. Secondo fonti europee, in caso di chiaro fallimento del negoziato a Minsk «l'inasprimento delle sanzioni economiche» sarà sul tavolo del vertice Ue del 12 febbraio.
KIEV: LEGGE MARZIALE IN CASO DI ESCALATION. In questo clima di tensione, non aiutano le parole del presidente ucraino Petro Poroshenko, secondo cui le autorità ucraine sono pronte a introdurre la legge marziale in tutto il Paese se ci sarà un'ulteriore escalation del conflitto nel Donbass.


Correlati

Potresti esserti perso