Raffaele Fitto 141127192439
POLITICA 13 Febbraio Feb 2015 1332 13 febbraio 2015

Riforme, Fitto: «Noi votiamo no, Forza Italia decida la linea»

«Il partito esca dall'ambiguità, la gente non capisce». Brunetta: «Arriva tardi».

  • ...

Silvio Berlusconi e Raffaele Fitto.

Scontro interno a Forza Italia sul voto per le riforme costituzionali in corso alla Camera.
Raffaele Fitto ha fatto sapere che «il nostro gruppo voterà no», come se si trattasse appunto di un gruppo parlamentare separato. «Al contrario non abbiamo capito cosa farà Forza Italia», ha aggiunto Fitto, «chiediamo che il partito dica chiaramente qual è la sua posizione, qual è la linea da assumere».
FITTO: «NO A OPPOSIZIONE A CORRENTE ALTERNATA». Le critiche al disegno di legge avanzate dell'ex presidente della Regione Puglia riguardano sia «il merito», sia «il metodo» del provvedimento. «Non ci sono le posizioni che il nostro partito ha portato avanti per 20 anni», ha spiegato l'azzurro, «mentre nel metodo è evidente il nostro disagio. Ecco perché chiediamo che il partito esca dall'ambiguità. Se si fa opposizione a corrente alternata è evidente che la gente non ci capisce più», ha concluso Fitto.
BRUNETTA: «STIAMO GIÀ VOTANDO NO». Piccata la risposta del capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, che su Twitter ha scritto: «A Raffaele Fitto, che ci informa del voto contrario dei suoi, dico che è rimasto indietro. Forza Italia lo sta già facendo dopo decisioni partito e gruppo».
RIZZOTTI: «FITTO PRIMO DELLA CLASSE». A Brunetta ha fatto eco anche la senatrice Maria Rizzotti: «Giocare a fare il primo della classe, provando così a perseguire meri interessi personali, non è corretto. Anche oggi, anticipando come voterà sulle riforme senza attendere le decisioni del partito, Fitto continua a sbagliare. Le sue provocazioni, finalizzate a danneggiare l'immagine politica di Forza Italia, disgregandola, vanno respinte».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso