Ucraina Summit 150212085928
TENSIONE 14 Febbraio Feb 2015 1612 14 febbraio 2015

Mosca: «Kiev e l'Occidente tentano deformare gli accordi di Minsk»

La preoccupazione del Cremlino: «Mettono in dubbio l'applicazione delle disposizioni del documento».

  • ...

I leader di Russia, Germania, Francia e Ucraina al vertice di Minsk.

Mosca si è detta «fortemente preoccupata» dai tentativi di Kiev e dell'Occidente di «deformare» gli accordi di Minsk 2 per la pace in Ucraina, dopo il negoziato tra Putin, Poroshenko, Merkel e Hollande. E auspica che tutti i firmatari del documento e le parti che lo hanno sostenuto facciano «il possibile perchè l'accordo sia strettamente osservato».
COMUNICATO DEL CREMLINO. «Il fatto che i responsabili ucraini, come pure quelli di certi Paesi occidentali, in particolare gli Usa, si siano mostrati solidali con l'opinione dei nazionalisti radicali della Rada (il parlamento ucraino, ndr) e abbiano cominciato a deformare i contenuti degli accordi di Minsk, suscita una forte preoccupazione», si legge in un comunicato del ministero degli esteri russo.
«LE PARTI RISPETTINO L'ACCORDO». Mosca contesta a Kiev e all'Occidente di «mettere in dubbio l'applicazione delle disposizioni del documento» e auspica che «tutti i firmatari dell'accordo di Minsk del 12 febbraio» (Ucraina, Russia, Osce e ribelli), «come pure le parti che hanno sostenuto il processo, tra cui la Germania e la Francia, facciano il possibile perchè questo accordo sia strettamente osservato».

Correlati

Potresti esserti perso