Angela Merkel 141207104137
AVVERTIMENTO 20 Febbraio Feb 2015 1216 20 febbraio 2015

Grecia, Merkel: «Condizioni lettera di Atene non bastano»

I leader si preparano all'Eurogruppo. Tsipras: «È un momento storico».

 

  • ...

Angela Merkel.

Nel giorno dell'Eurogruppo destinato con ogni probabilità a estendere gli aiuti alla Grecia, Angela Merkel torna a mettere in guardia Atene, ricompattando il fronte tedesco sulla linea del rigore. «Il governo di Berlinoè unito », ha dichiarato la cancelliera. Su Twitter il primo ministro greco, Alexis Tsipras, ha scritto: «Questo è il momento per una decisione politica storica, per il futuro dell'Europa!». Ma le resistenze tedesche sembrano condivise.
«PUNTO DI PARTENZA». «Quello che nella sostanza è stato formulato nella lettera di Atene non è sufficiente e su questo il governo tedesco è unito», ha detto il portavoce della cancelliera, Christiane Wirtz, rispondendo in conferenza stampa alla domanda se Schaueble e Merkel siano d'accordo sulla lettera greca respinta dal ministro delle Finanze tedesco. «La lettera greca», ha tuttavia aggiunto la portavoce, «dimostra che la Grecia è ancora interessata agli aiuti europei ed è un punto di partenza, un buon segnale» per andare avanti nelle trattative.
SCHAEUBLE: «SERVE UNA SOLUZIONE». Lo stesso Schaeuble, da parte sua, «vuole una soluzione ed è molto impegnato per arrivare ad averne una». Dal punto di vista del ministero delle Finanze, ha spiegato, «non si tratta di arrivare a un finanziamento ponte, ma a delle misure concordate fra la Grecia e l'Ue e su questo serve un accordo».
L'UE: «SIAMO FIDUCIOSI». «Siamo fiduciosi che un accordo sia possibile nel futuro prossimo se tutti sono ragionevoli», ha aggiunto il portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas , «ma è probabile che sia necessario più lavoro: sono i corso discussioni costruttive, sono stati fatti progressi».

Correlati

Potresti esserti perso