Bolrini 141218121847
AFFONDO 21 Febbraio Feb 2015 2047 21 febbraio 2015

Boldrini a Renzi: «No a un uomo solo al comando»

La presidente della Camera contro Renzi: «Così non si rispetta la democrazia».

  • ...

La presidente della Camera, Laura Boldrini.

Torna all'attacco Laura Boldrini. Dopo aver criticato il governo di non aver tenuto conto delle osservazioni delle commissioni sul Jobs act, da Ancona tira le orecchie al premier Matteo Renzi. «Credo nei ruoli intermedi, associazioni, sindacati. Dunque, l'idea di avere un uomo solo al potere, contro tutti e in barba a tutto a me non piace, non mi piace».
BOLDRINI: «NO A UN UOMO SOLO AL COMANDO». La presidente della Camera, nel capoluogo marchigiano per assistere a un'iniziativa di Agrinsieme, soggetto che aggrega le principali associazioni e cooperative agricole, era partita dalla necessità di fare sistema. «Questo incontro è stato promosso da una realtà associativa. Io io credo profondamente nella forza dello stare insieme, del fare team e di fare sistema. E questo vale per tutto, per la moneta, per la competizione globale. Da soli non ce la facciamo, insieme abbiamo più chance», ha detto la terza carica dello Stato. «Quindi mi piace aderire a un'idea di un'associazione perché credo nei ruoli intermedi. Credo che i sindacati, le associazioni abbiano un ruolo centrale per il nostro Paese perché quel ruolo è nella nostra Costituzione e noi dobbiamo rispettarlo se vogliamo rispettare la Costituzione. Dunque», e qui l'affondo, «l'idea di avere un uomo solo al potere contro tutti e in barba a tutto a me non piace, perché non rispetta l'idea di democrazia».
SERRACCHIANI: «IL PD È UNA SQUADRA». Pronta la reazione dei colonnelli Pd. In primis della vicesegretaria Debora Serracchiani. «Spiace che la presidente della Camera che ricopre un ruolo terzo, di garanzia, si pronunci in questo modo sulle riforme portate avanti dal governo, sapendo bene che il parere delle commissioni non è vincolante. Quanto all'uomo solo al comando», ha agiunto la presidente del Friuli Venezia Giulia, «ricordo sommessamente che il Pd è una squadra di donne e di uomini, che portano avanti un lavoro di gruppo, uno sforzo comune, un'idea di futuro insieme».

Correlati

Potresti esserti perso