Europa 150223071658
SONDAGGIO 23 Febbraio Feb 2015 0715 23 febbraio 2015

Fiducia nell'Ue: Italia più euroscettica

Appena il 27% crede in Bruxelles. E solo il 10% considera l'euro moneta vantaggiosa.

  • ...

Una bandiera dell'Europa bruciata durante una manifestazione.

L'Europa si scopre euroscettica.
A fotografare la fiducia in calo nell'Unione europea e soprattutto nell'euro è un sondaggio condotto in sei Paesi europei da Demos e Pragma per la Fondazione Unipolis, i cui risultati sono stati anticipati dal quotidiano La Repubblica.
Ad avere ancora fiducia nell'Ue è rimasta la Germania: in Francia, Spagna e Polonia, infatti, solo quattro cittadini su 10 condividono lo stesso sentimento. E va ancora peggio in Gran Bretagna e Italia: nel nostro Paese solo il 27% ha fiducia in Bruxelles. Insomma, l'Europa unita non sembra piacere a gran parte degli abitanti del Vecchio Continente che l'accettano per prudenza di quello che potrebbe accadere se l'Ue non ci fosse.
EURO È CAUSA DI DISAGIO. Ancor peggio va alla moneta unica, considerata come la principale e più evidente causa del disagio economico.
In Italia appena il 10% dei cittadini considerano l'euro come una scelta vantaggiosa (un terzo vorrebbe tornare alla lira), contro il 20% di Francia e Spagna.
Secondo la maggioranza degli europei (45-50%) si tratta di un «male necessario» e abbandonare la moneta unica darebbe vita a una situazione ben peggiore dell'attuale.
NOSTALGIA PER IL MARCO. Eppure anche nella filo Ue Germania esiste chi vorrebbe ancora usare il marco: i nostalgici sono il 37%.
Chi invece non ha adottato l'euro non pare intenzionato a rivedere le sue posizioni. Per esempio in Polonia e nel Regno Unito solo poco più del 10% degli intervistati sarebbe favorevole a introdurre la moneta unica, contro quasi l'80% di chi non vuole perdere la moneta nazionale.
Tradotto significa che gli europei, secondo il sondaggio, sono sempre più «euroscettici» e meno favorevoli all'euro, considerato una moneta senza Stato.
ARMA PER MOLTI PARTITI. Di fronte a questo scenario, va da sé che l'anti-europeismo s'è trasformato in una bandiera per molti partiti politici dell'Ue.
In Italia il 40% degli elettori vicini a Forza Italia, Lega Nord e Movimento 5 stelle si è detto euroscettico, mentre in Francia sono soprattutto Ump e Front national ad aver intercettato gli ostili a Bruxelles. In Gran Bretagna a raccogliere gli eurodelusi è l'Ukip, anche se ci sono euroscettici pure tra i simpatizzanti di Laburisti e Conservatori.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso