Camusso Landini 140205193444
FACCIA A FACCIA 23 Febbraio Feb 2015 1428 23 febbraio 2015

Sindacati, incontro fra Landini e Camusso

Vertice nella sede della Cgil. Il leader Fiom: «Non faccio un partito».

  • ...

Susanna Camusso e Maurizio Landini.

Faccia a faccia tra Maurizio Landini e Susanna Camusso nella sede della Cgil. Sul tavolo la riflessione sulla necessità di una coalizione sociale che si apra a una rappresentanza anche politica, espressa dal segretario generale della Fiom. All'uscita, quest'ultimo ha detto che la sua posizione è trasparente: «Non c'è nulla da spiegare. Quello che dovevo dire l'ho detto sempre alle luce del sole». Quindi, intervistato da Otto e mezzo, ha aggiunto: «Non ci penso proprio» a fare un partito. «Faccio il sindacalista. Mi permetto di dire che la Fiom, politica l'ha fatta sempre».
RENZI ALL'ATTACCO. Sull'ipotesi di una discesa in campo di Landini, il 22 febbraio il leader Fiom è stato attaccato dal premier Matteo Renzi: «Ha perso nel sindacato, ora si dà alla politica».
REPLICA DI LANDINI. Landini ha quindi replicato: «A Renzi vorrei ricordare che la Fiom ha 350 mila iscritti, più del suo partito. E la gente che è iscritta alla Fiom paga una quota ogni mese, noi non facciamo cene da 1.000 euro».
Secondo Landini «c'è un parlamento eletto con una legge incostituzionale, un premier che non è stato eletto e che cancella lo Statuto dei lavoratori, va avanti a colpi di fiducia; per la prima una maggioranza in parlamento ha deciso di difendere solo una parte, la Confindustria: è a rischio la tenuta democratica del Paese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati