Magistratura Berlusconi Sabelli 131128163905
REAZIONI 24 Febbraio Feb 2015 2311 24 febbraio 2015

Responsabilità toghe, Anm: «Legge contro di noi»

Il sindacato dei magistrati protesta dopo l'approvazione del testo da parte della Camera.

  • ...

Il presidente dell'Anm Rodolfo Sabelli.

La legge sulla responsabilità civile delle toghe approvata la sera del 24 febbraio dalla Camera dei deputati, «è un pessimo segnale», «una legge contro i magistrati».
Il commento dell'Associazione nazionale magistrati alla nuova norma è negativo e per il sindacato di giudici e pm tutto questo accade mentre c'è una «corruzione dilagante».
«GIORNATA STORICA IN NEGATIVO». «Il ministro Orlando parla di un giorno storico per la giustizia, ma lo è in termini di negatività», ha affermato il presidente dell'Anm Rodolfo Sabelli, facendo notare che quella della responsabilità civile «è una delle prime riforme» che viene varata a fronte delle tante e di cui ci sarebbe invece bisogno.
E ad aggravare la situazione è il fatto che l'approvazione avvenga «in un momento in cui si avverte il bisogno di un forte controllo di legalità. Di fronte a una corruzione dilagante, la politica che non riesce a varare una riforma dei reati di corruzione e della prescrizione, approva invece una legge contro i magistrati».
«CITTADINI PIÙ DEBOLI». Per questo il leader dell'Anm ha sostenuto che «il significato della legge è persino peggiore degli effetti che essa avrà». Effetti destinati a essere negativi per gli italiani: «Un cittadino che faccia causa a una multinazionale si troverà solo contro una parte molto più forte, a cui viene regalato uno strumento per alterare le regole del giudizio».
Il nodo è la cancellazione del filtro di ammissibilità sui ricorsi, che sinora ha consentito di «evitare azioni infondate e strumentali». E «il pericolo è l'inversione di ruolo: chi è chiamato a giudicare diventerà il soggetto sottoposto a giudizio da parte di chi dovrebbe essere giudicato».

Correlati

Potresti esserti perso