Salvini 150216110442
CARROCCIO 24 Febbraio Feb 2015 1420 24 febbraio 2015

Salvini: «Chi discute Zaia è fuori dalla Lega»

La replica di Tosi: «Vuole espellermi? Ognuno si assume le proprie responsabilità».

  • ...

Il leader della Lega Nord, Matteo Salvini.

Non si placa il terremoto politico che ha investito la Lega Nord.
Il segretario del partito Matteo Salvini ha avvertito Flavio Tosi senza mezzi termini: «Su Zaia non si discute. Chi lo mette in discussione si mette fuori gioco». E ha indicato l'uscita dal partito a chi volesse contestarlo: «Se c'è qualche leghista che ha tempo da perdere per beghe interne si accomoda fuori».
Salvini ha poi lanciato una provocazione al sindaco di Verona, pronto a scendere in campo contro il governatore del Veneto Zaia: «Se Tosi vuole litigare col mondo, il problema non è mio».
TOSI: «ESPULSIONE? SPETTA AL CONSIGLIO FEDERALE». Alle dichiarazioni del segretario della Lega, Tosi ha replicato nel corso della trasmissione Un giorno da Pecora su Rairadio 2: «Se Salvini decidesse per espellermi? Spetta al consiglio federale in ogni caso ognuno si assume le sue responsabilità». «Dicevano che ero fuori dalla Lega perché ero contro la secessione adesso non è più secessionista nessuno».
SALVINI: «IO NON ESPELLO, MA C'È CHI SI AUTOESCLUDE». La reazione di Salvini non si è fatta attendere: «Tosi a rischio espulsione? Io non espello nessuno, ma c'è qualcuno che eventualmente si autoesclude, chi non sostiene Zaia, sostenga la Moretti, Passera, sostenga Alfano», ha detto il leader del Carroccio a Ilfattoquotidiano.it. E alla domanda: «Teme un feeling tra Tosi e Passera?», ha replicato: «Lei può pensare che io possa avere paura di un banchiere, ministro con Monti e la Fornero, che prende un voto?».

Correlati

Potresti esserti perso