Grillo Casaleggio Furia 150226163532
ISTITUZIONI 26 Febbraio Feb 2015 1338 26 febbraio 2015

Grillo incontra Mattarella: «Simpatico e cordiale»

Il M5s in delegazione dal capo dello Stato. «Accelerare la riforma della Rai».

  • ...

Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio e Mariateresa Lucia Furia.

Cinquanta minuti di colloquio. Il primo incontro tra Beppe Grillo e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è avvenuto il 26 febbraio 2015, ed è già evidente come all'ex comico il nuovo inquilino del Colle sia più gradito del precedente.
«È stato cordiale e costruttivo», ha spiegato Grillo sul suo blog in una nota congiunta redatta con Gianroberto Casaleggio, «e da parte del M5s, si spera che in futuro ve ne siano altri».
AL COLLE LA PIÙ GIOVANE M5S. Con Grillo e Casaleggio erano presenti la più giovane iscritta al Movimento, la 18enne siciliana Maria Teresa Lucia Furia, e il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio.
«Al presidente è stato lasciato un breve documento riassuntivo delle nostre proposte. Vogliamo ringraziarlo per l'incontro e per la simpatia».
Il leader del M5S Beppe Grillo ha lasciato il Quirinale a bordo del Van con cui era entrato e abbandonando l'edificio da una delle uscite secondarie dopo l'incontro con il presidente Sergio Mattarella.
GRILLO E CASALEGGIO RINGRAZIANO IL PRESIDENTE. «Vogliamo ringraziare il presidente», hanno aggiunto Grillo e Casaleggio, «per l'incontro, per la simpatia e per il permesso di portare al Quirinale una persona iscritta al M5s non eletta ancora in alcuna istituzione in rappresentanza di tutti gli iscritti e attivisti che ogni giorno operano sul territorio per rendere migliore l'Italia. È la più giovane iscritta al M5s, è siciliana, nata nel 1996. Si chiama Maria Teresa. In alto i cuori».
Nel documento lasciato a Mattarella si parla anche di Rai: «È necessaria un'accelerazione della riforma dell'informazione che eviti sprechi e duplicazioni e promuova sinergie tra le testate giornalistiche, rafforzando oggettività, imparzialità, completezza e lealtà dell'informazione» ed «evitando ingerenze dei partiti», è la posizione del Movimento.

Correlati

Potresti esserti perso