Pier Carlo Padoan 150213182146
EMENDAMENTI 1 Marzo Mar 2015 2117 01 marzo 2015

Banche popolari, Bcc verso il maxi gruppo

Nella bozza della riforma l'obbligo di adesione. L'Austria liquida la bad bank Hipo Alpe Adria.

  • ...

Pier Carlo Padoan e Matteo Renzi.

L'obiettivo è quello di ridurre l'impatto della riforma o quantomeno fornire alle banche popolari degli strumenti, almeno temporanei, anti scalata.
Negli oltre 700 emendamenti al decreto legge del governo presentati dalle minoranze al voto in Commissione a partire da martedì 3 marzo ci sono anche delle misure più radicali, ma appare difficile passino vista la volontà del governo e della Banca d'Italia di non snaturare gli obiettivi e l'impianto della riforma.
MODELLO "ALLA FRANCESE". Diverso il caso delle Bcc cui è stata concessa un'autoriforma che avanza e nella quale, secondo la bozza in discussione in questi giorni, si va verso un modello 'alla francese' con l'adesione obbligatoria delle banche a un gruppo cooperativo guidato da una spa che indirizza e vigila con ampi poteri di controllo.
Non è tuttavia scontato se ci sarà solo un maxi gruppo nazionale (Iccrea è la candidata naturale) da 37 mila dipendenti oppure se verrà concessa la nascita di due o tre su base territoriale (Nord, Centro e Sud).
NIENTE SALVATAGGIO STATALE. Di certo il clima in Europa, dove la Bce ha assunto la vigilanza da fine anno, non consente grandi margini di resistenza alle riforme visto che in Austria per esempio il governo ha liquidato la bad bank della Hipo Alpe Adria dopo aver fatto emergere 8,7 miliardi di euro di perdite. In sostanza con le nuove regole europee del bail in i creditori, un tempo protetti più degli azionisti, possono essere chiamati a concorrere alle perdite e viene meno il salvataggio (almeno in prima battuta) dello Stato.
Le Popolari, come si ripete negli ambienti governativi e alla Vigilanza, devono perciò essere in grado di raccogliere capitale da sole per far fronte alle difficoltà e per farlo meglio e più in fretta non possono che essere delle spa.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso