Legge Stabilita Senato 141220072131
POLITICA 3 Marzo Mar 2015 1837 03 marzo 2015

Ecoreati, tecniche esplosive: governo battuto al Senato

Nonostante la contrarietà dell'esecutivo, i sì all'introduzione del reato sono stati 114, i no 103.

  • ...

L'aula del Senato.

Il governo è stato battuto al Senato su un emendamento di Antonio D'Ali (Forza Italia), che vieta l'utilizzo di tecniche esplosive per le esplorazioni marittime e prevede pene da uno a tre anni. Nonostante la contrarietà dell'esecutivo, i sì all'introduzione del reato sono stati 114, i no 103.
Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, aveva chiesto di trasformare l'emendamento in un ordine del giorno, ma la modifica è rimasta e l'Aula l'ha approvata.
«VITTORIA SENZA PRECEDENTI». Giuseppe Compagnone, senatore siciliano del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, firmatario dell'emendamento insieme ai senatori Giuseppe Ruvolo, Antonio Scavone, Lucio Barani e D'Alì, ha dichiarato: «L'Aula del Senato ha approvato l'emendamento che eleva a reato l'attività di chi utilizza la tecnica dell'air gun o altre tecniche esplosive per l'attività di ricerca di idrocarburi e di ispezione dei fondali marini. Una vittoria senza precedenti, visto il parere contrario del governo».

Correlati

Potresti esserti perso