Cesare Battisti 150303180845
GIUSTIZIA 4 Marzo Mar 2015 1900 04 marzo 2015

Battisti, Orlando: «Pronta nuova istanza di estradizione»

L'ex terrorista verso l'espulsione dal Brasile. Il ministro della Giustizia: «Dopo la sentenza definitiva procederemo».

  • ...

Cesare Battisti.

Il governo è pronto a una nuova istanza di estradizione per Cesare Battisti.
Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha dichiarato infatti che «il ministero ha attivato tutti i canali diplomatici» sul caso dell'ex terrorista rosso attualmente ancora in Brasile ma che potrebbe presto essere espulso dal Paese.
«Valuteremo la pronuncia definitiva delle autorità brasiliane», ha detto Orlando a margine della registrazione di Porta a Porta. «Il provvedimento se confermato non porterebbe ad un'estradizione, ma ad un'espulsione verso Paesi che sono ipotizzabili. Noi auspichiamo invece che il provvedimento consenta di dar luogo a una richiesta di estradizione, che abbiamo fatto da tempo: il problema è parlare alla luce di questo provvedimento, perché l'istanza andrebbe rivolta non al Brasile ma ad un altro Paese».
CONDANNATO IN ITALIA A DUE ERGASTOLI. Battisti, 60 anni, condannato in contumacia in Italia a due ergastoli per quattro omicidi compiuti durante gli anni di piombo, venne arrestato nel 2007 a Rio de Janeiro ma l'ex presidente brasiliano Luis Inacio Lula da Silva respinse la richiesta di estradizione presentata dall' Italia e, come ultimo atto del suo mandato, gli concesse lo status di rifugiato politico.

Correlati

Potresti esserti perso