Matteo Renzi 150307230143
POLITICA 7 Marzo Mar 2015 2013 07 marzo 2015

Renzi: «Col Jobs Act più assunti che licenziati»

Il premier al Tg1: «Per le riforme i voti ci sono. Rai? Ok al dialogo con il M5s, ma senza perdere tempo».

  • ...

Matteo Renzi.

Riforme, Fisco, rapporti con il M5s e il caso Libia. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è intervenuto al Tg1, parlando ad ampio raggio di vari temi.
In primis un commento sul Jobs Act: «Quest'anno ci saranno molte più assunzioni che licenziamenti: sono pronto a scommetterlo e molto dipenderà dal testo che rende molto più semplice assumere».
Poi ha aggiunto: «È una grande rivoluzione perché porterà finalmente l'Italia fuori dalle secche della disoccupazione».
RAI, APERTURA AL M5S. Su nuove possibili alleanze il premier ha detto: «Se il Movimento 5 stelle vorrà dialogare su riforme come quella della Rai le porte sono aperte, spalancate. Ma se vogliono perder tempo si accomodino altrove».
«FISCO, NO A PASTICCI». Sul caos fiscale italiano Renzi ha spiegato che «non dobbiamo fare pasticci, chi ci ha preceduto ha combinato dei pasticci. Dobbiamo fare un fisco semplice: da un lato stangare quelli che non pagano le tasse, ma non creare un clima di oppressione».
«Serve una riforma che semplifichi il sistema italiano», ha detto il premier.
Sull'emergenza migranti le sue parole sono decise: «Niente allarmismi e niente visioni superficiali. Tutte le ipotesi sono in campo. Quello che è importante è non sparare numeri a casaccio».
«IN PARLAMENTO CI SARANNO VOTI PER RIFORME». «Sono assolutamente certo che in parlamento i voti sulle riforme ci saranno. Quelli del Pd che vogliono discutere avranno le assemblee dei gruppi e la direzione del partito. La proposta che io farò è che si vada esattamente nella direzione che abbiamo seguito fino a oggi», ha detto Renzi.
E sul caso Tripoli ha spiegato che «l'Italia sta costruendo sostegno internazionale per risolvere la crisi in Libia».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso