Grecia 150219202720
MONITO 9 Marzo Mar 2015 1517 09 marzo 2015

Grecia, l'avvertimento dell'Ue: «Basta perdere tempo»

Il presidente dell'Eurogruppo Dijsselbloem: «Il confronto sulle riforme deve ripartire al più presto».

  • ...

Il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem e il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis.

L'Ue si spazientisce e sollecita la Grecia a stringere i tempi.
Il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem ha avvertito Atene: «Abbiamo detto che sosterremo la Grecia se prosegue sul cammino delle riforme, ma il confronto sulle riforme deve ripartire al più presto possibile, stiamo perdendo troppo tempo, l'estensione degli aiuti è solo per quattro mesi e abbiamo già perso due settimane».
«LAVORARE DA SUBITO». «Siamo pronti a sostenere Atene sulla base del programma esistente, finora poco è stato fatto sul fronte dell'attuazione, ora il punto principale è non perdere tempo», ha detto Dijsselbloem. Per quanto riguarda la lettera con le sette riforme del ministro delle Finanze ellenico Varoufakis all'Eurogruppo, «può essere parte delle discussioni ancora da avviare, ma abbiamo già perso due settimane e il negoziato reale ancora non è iniziato quindi basta perdere tempo, bisogna cominciare a lavorare subito».
Anche Angela Merkel ha avvisato Atene: la cancelliera tedesca ha manifestato al Paese la solidarietà di Berlino, sottolineando però che «c'è ancora molta strada da fare».
Da fonti Ue si è appreso che i negoziati tra le autorità greche e l'ex Troika riprenderanno mercoledì 11 marzo, molto probabilmente a Bruxelles.
IL MINISTRO GRECO MINACCIA BERLINO. In giornata il ministro della Difesa greco Panos Kammenos, poco prima della decisione sugli aiuti europei al Paese ellenico, ha minacciato a sua volta l'Europa e Berlino con un'ondata di migranti. «Se abbandoneranno la Grecia», ha avvertito Kammenos, «devono sapere che i migranti riceveranno i documenti per girare liberamente nell'area Schengen e andranno a Berlino.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso