Clinton 150306154026
CASO 10 Marzo Mar 2015 2020 10 marzo 2015

Mail gate, Clinton: «Avrei dovuto usare due cellulari»

L'ex first lady fa mea culpa dopo la bufera. Il governo Usa le pubblicherà su un sito web.

  • ...

Hillary Clinton ha chiesto di rendere pubbliche le sue email.

Con il senno di poi «sarebbe stato meglio utilizzare due telefoni e due indirizzi email».
Hillary Clinton ha rotto così il silenzio rispondendo alle domande attese dagli Usa.
Lei lo ha ammesso: «l'ho fatto per comodità ma era permesso».
Il resto, per Hillary sono dettagli.
CASO ESPLOSO CON NWT. Avrebbe dovuto parlare di diritti della donne ma non era più possibile evitare il tema, lasciare che l'e-mail gate esploso dopo le rivelazioni del New York Times sull'utilizzo esclusivo di indirizzo mail e server privati durante il suo mandato a capo del Dipartimento di Stato, crescesse ancora e la fagocitasse.
È stata la prima conferenza stampa in due anni, la prima volta che Hillary è tornata a parlare al Paese: «Mi fido degli americani».
In tutto le mail sono 60 mila, inviate e ricevute. Metà di natura personale, metà di lavoro.
PUBBLICHE SU UN SITO. Le prime sono state cancellate.
Le altre consegnate al Dipartimento di Stato: 55 mila pagine.
Una volta esaminate, quella parte di e-mail che verranno considerate adeguate per la divulgazione, saranno pubblicate in un'unica soluzione su un apposito sito web.
Lo ha annunciato a Washington il portavoce del dipartimento di Stato pochi minuti prima che Hillary Clinton cominciasse a parlare a New York.
Qualcuno si è chiesto se gli americani saranno disposti a 'perdonare' questa mossa poco «smart» ad una donna che sull'essere 'smart' ha costruito vita, carriera e campagne. Lo si vedrà nei prossimi sondaggi.
BENE NEI SONDAGGI. Intanto nei più recenti vola: ad appoggiarla per la Casa Bianca è infatti il 44% degli americani, contro il 23% di Jeb Bush, il probabile frontrunner repubblicano, stando ad un rilevamento di Wall Street Journal e Nbc, secondo cui tra gli elettori democratici ben l'86% è pronto ad appoggiare l'ex first lady nel corso delle primarie del partito.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso