Cuperlo 140330130314
POLITICA 11 Marzo Mar 2015 1725 11 marzo 2015

Riforme, la minoranza Pd avverte Renzi

Cuperlo: «In gioco c'è la tenuta del partito». Bersani: «No alla scissione, ma il premier ci ascolti».

  • ...

Gianni Cuperlo.

La minoranza del Partito democratico ha lanciato un avvertimento a Matteo Renzi sulle riforme costituzionali.
Secondo Gianni Cuperlo, su un tema come «la qualità della democrazia, in gioco non c'è la sorte del governo ma il destino del Pd». Al Tg3 che gli domandava se si potrebbe arrivare alla scissione, ha risposto: «Non è in discussione il rapporto tra maggioranza e minoranza ma l'identità del Pd, Renzi ci pensi prima che sia troppo tardi».
MODIFICHE ALLE RIFORME. Cuperlo ha ribadito la necessità di modificare il testo della legge elettorale e della riforma costituzionale. «Io mi assumo tutte le critiche e la delusione del nostro mondo, ma il presidente del Consiglio rifletta sull'unità del partito».
BERSANI: «RENZI ASCOLTI IL DISAGIO». Anche Pier Luigi Bersani ha avvertito il premier: «Il Pd è casa mia, è casa nostra. E Renzi, che è il segretario, ha il dovere di tenere conto della sensibilità di tutti». La scissione, ha aggiunto, «non la vedo, però c'è un disagio di cui bisogna prendere atto, senza rispondere sempre 'tiriamo dritto'».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso