Flavio Tosi 150313214544
REGIONALI 16 Marzo Mar 2015 1627 16 marzo 2015

Veneto, Tosi corre da solo: nessun accordo col Ncd

L'annuncio della compagna Bisinella. Pronta a lasciare la Lega con altri tosiani.

  • ...

Flavio Tosi.

Nessun accordo col Nuovo centrodestra. Alle prossime Regionali in Veneto Flavio Tosi correrà da solo. A ribadirlo è stata la compagna del sindaco di Verona, la senatrice del Carroccio Patrizia Bisinella, secondo cui Tosi «si candiderà da solo» , con il sostegno di alcune «formazioni civiche» sul modello sperimentato alle Comunali di Verona nel 2012.
ADDIO ALLA LEGA. La senatrice ha poi confermato quanto emerso già nei giorni scorsi, ovvero che «a breve» la stessa Bisinella e altre due senatrici - la maroniana Emanuela Munerato e Raffaella Bellot - lasceranno il gruppo della Lega al Senato. Così come dovrebbero fare a Montecitorio tre deputati: Matteo Bragantini, Emanuele Prataviera, e Roberto Caon. Ma è circolato anche il nome di Dario Marcolin.
SCISSIONE CONTEMPORANEA. La scissione, per suonare ancora più pesante, dovrebbe avvenire, nella regia scenica tosiana, contemporaneamente per tutti entro e non oltre la settimana. Prove tecniche di riassestamento, dunque, in uno scenario che in Veneto vede sempre di più gli uomini del Ncd ago della bilancia di una partita delle alleanze dai contorni ancora sfumati. Bisinella ha spiegato che per ora Tosi «pensa di presentarsi alle Regionali con proprie liste civiche». «Non ha ancora discusso alcuna alleanza con altre forze politiche, avendo deciso di scendere in campo solo la sera di giovedì scorso» - ha detto - «deve quindi per prima cosa organizzare la sua squadra partendo da quanti gli sono amici».
CANDIDATURA TRASVERSALE. Un concetto che ha ripetuto lo stesso Tosi. «Bisogna partire per forza da lì» - ha confermato - «per quella che è la nostra storia e perché le liste civiche rappresentano un fortissimo radicamento territoriale nel Veneto». In ogni caso, il sindaco ribelle si è detto assolutamente conscio, guardando anche al passato politico, che la sua candidatura «è trasversale e ha portato via voti da una parte e dall'altra. Che questo possa oggettivamente cambiare uno scenario è scontato».

Correlati

Potresti esserti perso