Senato 141210095324
POLITICA 17 Marzo Mar 2015 1511 17 marzo 2015

Senato, ddl corruzione in Aula dal 19 marzo

Ma subirà uno stop per il decreto legge sulle banche popolari. M5s protesta: «Lavoriamo anche nel week end».

  • ...

L'aula del Senato.

Arriverà in Aula del Senato la mattina di giovedì 19 marzo con la sola relazione il ddl sulla corruzione, solo se l'esame sarà stato concluso in commissione.
Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo a maggioranza, tra le proteste del Movimento 5 stelle.
Il pomeriggio del 18 marzo non sono previsti lavori di Aula per permettere alla commissione Giustizia di concludere l'esame del provvedimento.
IN AULA ANCHE IL DL SULLE POPOLARI. In commissione Giustizia si deve procedere all'esame di 40 emendamenti ancora e il termine per i subemendamenti al testo del governo è fissato per il 18 marzo alle 13. Oltre all'incardinamento del ddl anticorruzione giovedì 19 sarà in Aula del Senato anche il decreto legge sulle banche popolari. Poi proseguirà l'esame dei due testi martedì e mercoledì con precedenza al dl banche in scadenza il 25 marzo.
M5S: «LAVORIAMO ANCHE NEL FINE SETTIMANA». Il Movimento 5 Stelle si è opposto alla proposta di far slittare i lavori del ddl corruzione e ha chiesto di lavorare anche venerdì, sabato e domenica.
«È il solito modo per cincischiare», ha commentato il capogruppo M5s Andrea Cioffi, «la priorità deve invece essere approvare questo ddl». Mentre secondo Loredana De Petris di Sel è solo un modo per perdere altro tempo: «Se giovedì non si sarà pronti con la relazione non si farà nemmeno quella».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso