Barack Obama 150310205240
DOPO IL VOTO 18 Marzo Mar 2015 1546 18 marzo 2015

Israele, la Casa Bianca: «Ora un governo di coalizione»

L'amministrazione Obama si congratula con gli elettori. Ma è gelo sulla vittoria di Netanyahu.

  • ...

Barack Obama.

L'amministrazione Obama si congratula con gli israeliani per il voto. E attende ora che si formi un governo di coalizione: questa le prima reazione della Casa Bianca sull'esito delle elezioni in Israele del 17 marzo. Gelo invece sulla vittoria di Benjamin Netanyahu: nessun cenno al premier, infatti, nelle parole di David Simas, assistente del presidente americano.
«RAFFORZARE LE RELAZIONI USA-ISRAELE». Mentre l'esito del voto era ancora incerto, il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, aveva sottolineato come «il presidente Obama sia pronto a lavorare molto da vicino col vincitore delle elezioni per cementificare ulteriormente le forti relazioni tra Stati Uniti e Israele».
«Il presidente», aveva aggiunto, «è fiducioso di poterlo fare con chiunque sceglierà il popolo di Israele».
«AVANTI CON IL PROCESSO DI PACE IN MEDIO ORIENTE». Alla luce dell'esito delle elezioni in Israele gli Stati Uniti valuteranno la strada da seguire per portare avanti il processo di pace in Medio Oriente: lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest.
Il segretario generale dell'Onu Ban Ki moon è «fermamente convinto» che l'adesione da parte di Israele al processo di pace «è l'unica via in futuro per cui Israele possa restare uno Stato democratico». Lo ha riferito il portavoce dell'Onu Farhan Haq.
KERRY CHIAMA NETANYAHU. Nel corso della giornata, il segretario di stato americano, John Kerry, ha chiamato Netanyahu per congratularsi per l'esito delle elezioni in Israele. Il presidente Barack Obama ancora no: «Lo farà nei prossimi giorni», ha detto Earnest.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso