Sabelli 150317074907
INCONTRO 19 Marzo Mar 2015 1455 19 marzo 2015

Anm da Mattarella: «Toghe a disagio ma bisogna superare i contrasti»

Sabelli ricevuto al Quirinale: «Andiamo oltre le polemiche, non abbiamo parlato della riforma di Orlando».

  • ...

Rodolfo Sabelli, presidente dell'Associazione nazionale magistrati.

Incontro tra la giunta dell'Associazione nazionale magistrati e il capo di Stato Sergio Mattarella.
Il presidente Anm Rodolfo Sabelli ha spiegato che al presidente è stato manifestato «il disagio della magistratura ma la strage spaventosa di Tunisi, la crisi economica che colpisce tanti cittadini, devono spingere tutti a superare ogni motivo di contrasto».
COLLOQUIO DECISO DA TEMPO. Il colloquio con il capo dello Stato era stato chiesto dall'Anm prima del varo della riforma della responsabilità civile dei giudici e per una mera coincidenza temporale è caduto subito dopo la polemica tra il sindacato delle toghe e il presidente del Consiglio Matteo Renzi.
«TEMI CONCRETI». Un tema che, sostiene Sabelli, non sarebbe stato trattato con Mattarella: «Con il presidente abbiamo parlato di temi concreti e cioè della necessità di avere un servizio all'altezza del compito richiesto alla giurisdizione, cioè tutelare i diritti dei cittadini».
«SUPERARE LE POLEMICHE». E ai giornalisti che hanno chiesto se dunque la polemica con il governo sia archiviata, Sabelli ha risposto: «Già ieri (il 18 marzo ndr) ho detto che bisogna superare le polemiche. Sappiamo bene che ci sono problemi seri: c'è la strage spaventosa di Tunisi, la crisi economica che colpisce tanti cittadini».
Alla fine dell'incontro Sabelli si è detto molto soddisfatto: «Abbiamo avuto da Mattarella molta attenzione e ascolto e lo abbiamo ringraziato per le parole spese sul ruolo dei magistrati anche in occasione del suo discorso di insediamento».

Correlati

Potresti esserti perso