Renzi 150320142538
COMMENTO 20 Marzo Mar 2015 1426 20 marzo 2015

Caso Lupi, Renzi: «Nessuna conseguenza politica per il governo»

Il premier dopo le dimissioni del ministro: «Avanti con le riforme cui darà una mano da parlamentare». 

  • ...

Matteo Renzi a Bruxelles.

Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi ha deciso di dimettersi. Ma per Matteo Renzi non ci sarà «nessuna conseguenza di natura politica per il governo».
«Andremo avanti col percorso di riforme cui darà una mano anche Lupi non più come ministro ma come parlamentare», ha assicurato il premier.
«NESSUN AVVISO DI GARANZIA». Le dimissioni di Lupi sono state «mosse da motivazioni di opportunità politica». Ma «noi siamo davvero garantisti e sottolineiamo che non può bastare un avviso di garanzia per chiedere le dimissioni di qualcuno», ha detto il premier da Bruxelles, sottolineando che nel caso di Lupi non è scattato nemmeno un avviso di garanzia.
«LIBERI DI NON FARCI DETTARE LE DECISIONI DALLE TOGHE». Renzi ha poi parlato della magistratura: «Che si faccia pulizia è un fatto positivo, siamo liberi di non farci dettare le decisioni dalla magistratura: le indagini non comportano di per sé decisioni di natura politica», ha sottolineato Renzi. «Diversa è la decisione di un ministro, che non è indagato, che decide di fare un passo indietro».
LUNEDÌ CONFRONTO CON MATTARELLA SUL CASO. E sul post Lupi ha annunciato: «Lunedì ho concordato un appuntamento con il presidente della Repubblica, con cui mi confronterò, così come mi confronterò con Lupi e nei prossimi giorni prenderemo le decisioni richieste dalla costituzione».

Correlati

Potresti esserti perso