Angelino Alfano Matteo 150120124403
POLITICA 20 Marzo Mar 2015 2210 20 marzo 2015

Tensione Ncd, opa di Salvini sui centristi

Dopo le dimissioni di Lupi, il partito vuole lo stesso peso. Ma il leader leghista è pronto ad accogliere diversi esponenti.

  • ...

Angelino Alfano e Matteo Salvini.

Alta tensione nel Nuovo centrodestra dopo le dimissioni di Maurizio Lupi. Il partito di Angelino Alfano, attraversato da forti scosse, non può permettersi ulteriori penalizzazioni e vuole mantenere lo stesso peso nell'esecutivo, senza ridimensionamenti. «Noi non reclamiamo ministeri, ma diciamo che questo è un Governo di coalizione e non un monocolore Pd», ha detto il coordinatore Gaetano Quagliariello. «Il Nuovo centrodestra è nato con il chiaro obiettivo di garantire la continuità dell'azione riformista del governo. Il sacrificio fatto dal nostro ministro non può essere inteso come un gesto di debolezza né dare adito ad un ridimensionamento di Ncd», è l'appello congiunto di un gruppo di senatori del Nuovo centrodestra, che chiedono di rispettare il loro peso determinante nella coalizione.
NODO-CAPOGRUPPO. Dell'ex ministro Lupi ora si parla come del possibile nuovo capogruppo di Area Popolare alla Camera al posto di Nunzia De Girolamo, ma ciò potrebbe aprire un'ulteriore crepa nel partito.
SALVINI ATTACCA ALFANO. La scommessa resta quella di trovare spazio tra il bulimico Pd renziano e la Lega lepenista. Intanto Matteo Salvini non perde occasione per affondare lanciando una sorta di opa sui centristi: «Da parte di Alfano c'è stato squallore politico e umano. Non è il primo caso per cui la sua poltrona viene prima di tutto il resto. Mi stupisco che una persona così guidi ancora il suo partito. Ci sono diversi esponenti in uscita da Ncd che credono nel nostro progetto». In vista delle elezioni regionali di primavera, il centrodestra è in fermento e non è da escludere il passaggio di alcuni esponenti di Ncd alla Lega in ascesa nei sondaggi.

Correlati

Potresti esserti perso