Silvio Alessi 150323170855
STRANA COALIZIONE 23 Marzo Mar 2015 1708 23 marzo 2015

Agrigento, Silvio Alessi ha vinto le primarie

L'imprenditore, vicino a Forza Italia, candidato del centrosinistra. Crocetta: «Viene dalla società civile».

  • ...

Silvio Alessi.

Silvio Alessi ha vinto le primarie del centrosinistra per la candidatura a sindaco di Agrigento. Imprenditore, presidente dell'Akgras calcio, Alessi è appoggiato oltre che dal Partito democratico anche dal vicesegretario regionale di Forza Italia, Riccardo Gallo Afflitto.
Sarà lui quindi a guidare quella che è già stata ribatezzata la 'strana coalizione', pronta a mettere insieme nella lista Agrigento 2020 diversi soggetti politici: Partito democratico, Patto dei democratici per le riforme, Voce siciliana, Patto per il territorio, Sicilia democratica, Il megafono e Articolo 4.
PALAZZOTTO: «È MORTA LA POLITICA». Il deputato di Sinistra ecologia e libertà Erasmo Palazzotto ha commentato così: «Cronaca di una morte annunciata, quella della politica. Non è un problema soltanto per il Pd, perché si perde di credibilità se in nome del potere si annullano le differenze», ha detto Palazzotto. «Agli iscritti del Pd chiedo di ribellarsi, di alzare la testa e di riconquistare la dignità e la moralità della politica».
CROCETTA: «RISPETTARE IL VOTO». Il presidente della Regione Rosario Crocetta ha invitato invece a rispettare il risultato delle consultazioni: «Bisogna sempre rispettare il voto dei cittadini. Ad Agrigento c'è una persona che viene dalla società. Non è Forza Italia ad averlo candidato, ma le liste civiche. La candidatura è stata una scelta osteggiata da Forza Italia nazionale. Siamo di fronte a una rottura. D'altra parte, se si realizzano delle contraddizioni nel fronte degli avversari, perché non approfittarne. Alessi non è un uomo schierato politicamente», ha precisato Crocetta.
ALESSI: «AGRIGENTO HA BISOGNO DI UN BUON GOVERNO». L'interessato ha subito rilanciato le proprie proposte per la città: «Ha vinto la voglia di fare. Ha vinto la voglia di lasciarsi alle spalle polemiche sterili ed invettive. Agrigento ha bisogno di un governo, un buon governo. Ed io, se eletto, farò di tutto per sanare le ferite sociali ed economiche del nostro territorio e ricucire gli strappi».

Correlati

Potresti esserti perso