Delrio Renzi Matterella 150402213742
NOMINA 2 Aprile Apr 2015 2010 02 aprile 2015

Governo, Delrio nuovo ministro delle Infrastrutture

L'ex sottosegretario giura al Quirinale. Prende il posto del dimissionario Lupi.

  • ...

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ed il presidente del Consiglio, Matteo Renzi con Graziano Delrio al Quirinale.

Matteo Renzi incastona la prima tessera nel puzzle del rimpasto di governo. Nella serata di giovedì 2 aprile Graziano Delrio ha giurato al Quirinale, assumendo la carica di nuovo ministro delle Infrastrutture.
La nomina di Delrio, ventilata da giorni, riempie così il vuoto lasciato da Maurizio Lupi, che si era dimesso dalla guida del dicastero dopo che il suo nome era finito nelle carte dello scandalo tangenti sui Grandi appalti che ha coinvolto il super burocrate Ercole Incalza.
Come annunciato nel pomeriggio Delrio alle ore 20 in punto è salito al Quirinale con Renzi per giurare nelle mani del capo dello Stato Sergio Mattarella.
Già nella mattinata si è apparso chiaro che la decisione ormai era stata presa. Intervenendo a un evento su sport e scuola, il futuro ministro aveva pronunciato una frase che potrebbe essere significativa sulla sua linea politica: «Le opere non sono né grandi né piccole ma utili quando sono utili per la comunità».
AL NCD IL DICASTERO DEL MEZZOGIORNO. Delrio alle Infrastrutture sembra però essere l'unica certezza del complicato nuovo quadro di governo. Il Ncd, orfano di un ministero dopo le dimissioni di Lupi, dovrebbe guidare il nuovo dicastero del Mezzogiorno, creato mettendo insieme gli Affari regionali (attualmente vacante dopo le dimissioni di Maria Carmela Lanzetta) e la Coesione territoriale di Delrio. Renzi ha espresso una netta preferenza per la figura di una donna, per rispettare la rappresentanza di genere.
NODO DEL SOTTOSEGRETARIO. Resta poi da sciogliere un rebus a Palazzo Chigi, dove Delrio è segretario del Consiglio dei ministri. Il sottosegretario del governo, quello che fa da coordinamento tra la presidenza del Consiglio e i ministeri. E anche in questo caso non sarà facile la scelta del sostituto.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso