Cosimo Mele 150404164426
RITORNO 4 Aprile Apr 2015 1644 04 aprile 2015

Mele ci riprova: si candida a sindaco col Pd

L'ex parlamentare Udc in lizza a Carovigno. Dov'era già stato primo cittadino sotto le insegne del Ncd.

  • ...

Cosimo Mele.

Il suo nome era balzato agli onori delle cronache per uno scandalo di sesso e droga, otto anni fa. Ma Cosimo Mele, nell'estate 2013, aveva trovato il modo per ridare slancio alla sua carriera politica, diventando sindaco di Carovigno, Comune del Brindisino.
Poi, le dimissioni impostegli dalla crisi del Nuovo centrodestra. Ora Mele ci riprova, candidandosi nuovamente alla poltrona di primo cittadino di Carovigno, sotto le insegne, però, (anche) del Partito democratico.
SOSTEGNO DEL PD. Come ricordato da Corriere.it, dopo la vicenda delle escort e la conseguente non ricandidatura in parlamento, Mele, che era dell’Udc, si è candidato prima alla Provincia (nel 2009) e poi al Comune, nel 2013, sostenuto da alcune liste civiche. Al secondo turno si era quindi imposto, grazie anche alla «desistenza» del centrosinistra escluso fin dal primo turno. Quindi, nell’amministrazione Mele era entrato anche il Pd. Ragione, questa, che secondo il consigliere regionale Pd Giovanni Epifani, rende «del tutto comprensibile e affatto scandaloso, se non da chi strumentalizza la vicenda» l’attuale patto con i dem.
RIMOSSO PER LA CRISI NCD. Dal posto di sindaco, infatti, l’ex parlamentare era stato rimossso anzitempo dal passaggio all’opposizione del Ncd. «Hanno tentato di farmi fuori in ogni modo perché io che mi chiamo Cosimo Mele, evidentemente ho dato fastidio e hanno fatto di tutto per mettermi da parte. Che vadano loro a riposarsi», ha dichiarato Mele, particolarmente furibondo con gli ex alleanti alfaniani.

Correlati

Potresti esserti perso