Ministri Madia 140221170953
POLITICA 8 Aprile Apr 2015 1216 08 aprile 2015

Delega Pa, riparte l'esame in Senato

L'Aula ha bocciato le tre pregiudiziali di costituzionalità, avanzate da Fi, Sel e Lega, sul ddl di riforma.

  • ...

Marianna Madia, ministro per la Pubblica amministrazione e semplificazione.

L'Aula del Senato ha bocciato le tre pregiudiziali di costituzionalità, avanzate da Fi, Sel e Ln, sul ddl di riforma della Pubblica amministrazione.
Riparte quindi la discussione generale sul provvedimento.
LEGA: «ECCESSO DELEGA». La questione pregiudiziale presentata dalla Lega Nord puntava contro la disomogeneità del provvedimento, definito «manifestazione incostituzionale», con «temi ampi e generici, che nei fatti producono un eccesso di delega». In particolare si critica la «precarizzazione della dirigenza».
SEL: «DELEGA IN BIANCO». La questione proposta da Sel parlava di «una delega in bianco», mettendo sotto accusa «una forte tendenza iperaccentratrice nelle mani del presidente del Consiglio». Sel poneva anche preoccupazioni per lo «smembramento del corpo forestale dello Stato», con «una dispersione delle energie» senza cui, secondo Sel, «vengono meno le funzioni della tutela dell'ambiente e del territorio».
FI: «PROVVEDIMENTO DISOMOGENEO». Per la pregiudiziale di Forza Italia si tratta di «un provvedimento che può essere definito omnibus, per la sua disomogeneità e per la molteplicità di deleghe al governo e decreti attuativi da emanare, che comporterebbero un'ampia dilatazione dei tempi di entrata in vigore delle norme e un ingente esborso di denaro pubblico».

Correlati

Potresti esserti perso