Efebal 150127185010
SEX WORKERS 8 Aprile Apr 2015 1839 08 aprile 2015

Prostituzione legale, proposta bipartisan in parlamento

Zone in città per le luci rosse e tasse pagate. Manifesto con 25 adesioni. Il Pd: «Basta papponi». Presente pure Efe Bal.

  • ...

Efe Bal in un autoscatto postato su Twitter.

D’accordo, la battuta è sin troppo scontata: in un Paese che sta andando a puttane perché andarci davvero non deve essere legale?
E per quale ragione le prostitute non devono pagare le tasse, come fanno tutti gli altri compresi coloro che frequentano le “prestatrici d’opera”?
LO SCOGLIO MERLIN. Domande ovvie si dirà, figlie di un interminabile quanto usurato dibattito, legato al più antico mestiere del mondo, ma che in Italia ruotano attorno a uno scoglio chiamato legge Merlin sul quale si spiaggiano, di volta in volta, cattolici integralisti e moralisti d’occasione.
Peccato che la realtà dei fatti abbia superato tutti, facendo apparire la legge Merlin non sono anacronistica, ma ampiamente superata dalla storia.
Per questa ragione alla Camera è nato ufficialmente il partito dell’abolizione della legge Merlin.
PRAGMATISMO E 'ZONING'. Certo, non siamo nel solco delle passioni civili dei Radicali di un tempo, dato che il proposito del neo movimento trasversale è molto più pragmatico, ma merita comunque un po’ di attenzione.
Intanto il primo obiettivo è la creazione del cosiddetto “zoning”, sotto la regolazione delle amministrazioni locali, ovvero la possibilità di esercitare la prostituzione legalmente in casa, pagando le tasse, con l’iscrizione alle Camere di Commercio o di unirsi in cooperative.
E poi controlli sanitari e contrasto alla tratta. Insomma, un adeguamento ai tempi, in modo da portare l’Italia allo stesso livello della maggior parte dei Paesi europei.

Documento bipartisan con 25 adesioni di vari partiti

La Regione Lombardia ha proposto un referendum per abolire la legge Merlin.

Tutto ciò è contenuto nel manifesto bipartisan mirato al superamento della legge Merlin sulla prostituzione, presentato alla Camera da Pierpaolo Vargiu, presidente della Commissione Affari sociali della Camera di Scelta civica, e dalla senatrice Maria Spilabotte del Partito democratico, prima firmataria di una proposta di legge che raccoglie 25 adesioni di vari partiti.
Sono 70 i parlamentari che hanno firmato proposte normative simili per la regolamentazione della prostituzione.
SOGNO MERLIN FINITO. «Credo non ci sia nessuno in Italia che ritenga ancora realizzabile il sogno buono della senatrice Merlin di abolire la prostituzione», afferma l’onorevole Vargiu, «e il tema dello zoning può essere gestito dalle comunità locali. In alcuni contesti può essere preferibile, in altri si possono trovare risposte diverse».
Il capitolo che ancora divide resta quello della riapertura delle cosiddette “case chiuse”, che in molti Paesi europei sono diventate delle vere e proprie imprese.
«NIENTE PAPPONI». «La prostituzione», spiega la deputata Spilabotte, «deve essere liberamente svolta e nessuno deve trarre profitto dallo sfruttamento. Non vogliamo papponi».
Per i liberisti tout court si tratta solo di un retaggio di stampo cattolico, e il no, in realtà, mira a non disturbare troppo il Vaticano.
C'ERA ANCHE EFE BAL. Alla Camera, in occasione della presentazione dell’iniziativa, era presente anche Efe Bal.
Il più noto sex worker transgender, balzato agli onori delle cronache per la richiesta esplicita di voler pagare allo Stato quanto dovuto.
«Vogliamo pagare le tasse, ma chiediamo anche dignità», dice la Bal, che ha ingaggiato una lotta con il fisco italiano che le contesta 700 mila euro di tasse non pagate.
SI CANDIDA IN POLITICA. «Io voglio pagare, in cambio chiedo solo dignità come tutti gli altri lavoratori, siano essi insegnanti o muratori», sottolinea la escort, che propone anche la sua candidatura a ministro dei Lavori particolari.
«Sarebbe la seconda volta che una trans entra in parlamento», conclude. «Difficilmente chi non conosce questo problema può trovare soluzioni valide». Inutile dire che alla Camera la sua presenza non è certo passata inosservata.

Correlati

Potresti esserti perso