Matteo Renzi 150327210330
DICHIARAZIONI 14 Aprile Apr 2015 1218 14 aprile 2015

Renzi: «Fermare la proliferazione delle armi»

Il premier all'inaugurazione della Scuola dell'Intelligence: «La sicurezza passi nelle mani dello Stato».

  • ...

Matteo Renzi.

Stop alla proliferazione 'facile delle armi'.
Il premier Matteo Renzi è intervenuto all'inaugurazione dell'anno accademico della Scuola unica dell'intelligence a Roma: «Quello che è accaduto al tribunale di Milano chiama tutti noi a un impegno maggiore contro la proliferazione delle armi».
«Per la difesa della strutture giudiziarie per le quali bisogna immaginare il passaggio della sicurezza in carico allo Stato», ha aggiunto il leader del Pd.
«SERVE TAVOLO SU SICUREZZA». Il premier ha poi ribadito la sua posizione al Salone del Mobile: «La vera questione è come possibile che si possa bypassare i controlli, serve una riflessione sul fatto che in Italia è troppo facile prendere un'arma da fuoco e va immaginato un tavolo lavoro perché la difesa dei tribunali sia più sicura».
«NUOVE MINACCE». «Credo che tutti insieme possiamo dire che questo anno di attività che si è chiuso sia stato un anno in cui il lavoro dell'intelligence ha conosciuto minacce e opportunità nuove», ha aggiunto il segretario dem.
Renzi ha aggiunto che «modificare le regole del gioco serve a preservare le istituzioni e non a metterle in discussione».
«E la stabilità del governo può consentire ai politici di evitare di condizionare i tecnici e ai tecnici di non pensare di sostituire i politici», ha spiegato il premier.
Sulle missioni estere ha detto: «Dobbiamo riflettere nell'impegno in Afghanistan oltre le scadenze che ci eravamo dati».
«ENTRO IL 2015 RIFORMA DELLO STATO». Poi uno sguardo agli orizzonti politici dell'esecutivo: «Sta cambiando molto nella struttura del nostro paese e la grande riforma, da quella istituzionale a quella elettorale alla Pubblica amministrazione fino alla giustizia, entro l'anno sarà realizzata».

Correlati

Potresti esserti perso