Vendola 150314181304
ANNUNCIO 14 Aprile Apr 2015 1521 14 aprile 2015

Vendola: «Lascio la leadership di Sel»

Il governatore della Puglia: «Spero di recuperare l'allegria e tornare a leggere e scrivere poesie».

  • ...

Il leader di Sel Nichi Vendola.

Tempo di saluti per Nichi Vendola. Nel giorno in cui ha celebrato la conclusione dei suoi 10 anni alla guida della Regione Puglia, il leader di Sinistra ecologia libertà ha annunciato anche l'intenzione di lasciare la leadership del partito.
«VOGLIO TORNARE MILITANTE». «Spero che cominci l'ultimo percorso della mia vita pubblica in cui intendo accompagnare Sel verso una nuova destinazione e poi spero mi sia consentito di fare un passo indietro», ha detto Vendola, «quelli come me non lasceranno mai la politica, che è un modo di percepire la vita, però non è obbligatorio stare nelle istituzioni o essere leader. Ci sono dei cicli e spero di tornare nella condizione di militante».
Vendola ha proseguito: «Il mio futuro sono questi due mesi che mancano alla fine della legislatura, perché sono impegnatissimo a fare il mio dovere. L'obiettivo mio fondamentale è recuperare la cosa che più mi è mancata in questo decennio: l'allegria. Voglio mi restituiscano l'allegria. Perché è un vivere spericolatamente ogni giorno, stare su tutte le frontiere. Sentirsi responsabile di tutto, con giorni e notti che sono indimenticabili».
«GIORNI E NOTTI INDIMENTICABILI». Il governatore uscente della Puglia ha poi ricordato «i giorni e le notti delle stragi: il giorno e la notte del fuoco sul Gargano, della alluvione nelle Murge e nel Gargano. La strage di Castellaneta. Sono giorni indimenticabili. Veramente rischi di perdere il rapporto coretto col riposo, con il respiro della vita. Perché cominci a vivere in affanno».
Quindi ha spiegato: «Una cosa che voglio subito riprendere è la lettura di ciò che non ho letto più. Io per 10 anni non ho scritto più un verso, ho letto pochi romanzi, non ho letto più un libro di poesie. Il mio essere totus politicus era in un rapporto di connessione forte con la mia curiosità culturale e ho bisogno di tornare di nuovo a respirare il profumo del mondo».
«CONCENTRATO SULLA FAMIGLIA». Quanto allo spazio per la famiglia, Vendola ha detto: «Tutto il tempo che non ho dedicato al lavoro l'ho sempre dedicato esclusivamente alla famiglia. Ora con più desiderio e più ansia, perché quella ragazzina che mi è madre compie 90 anni, e ho bisogno di starle vicino».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso