Renzi Palazzi 150419135226
LA VISITA 19 Aprile Apr 2015 1226 19 aprile 2015

Renzi, «meglio un errore che la paralisi»

Il premier a Mantova per la campagna elettorale. E sulla scuola: «Sciopero incomprensibile». 

  • ...

Matteo Renzi con il candidato a sindaco Mattia Palazzi, durante l'apertura della campagna elettorale del Pd al Teatro Stabile di Mantova.

Nel suo intervento per l'inaugurazione della campagna elettorale del Pd a Mantova, Matteo Renzi è tornato su concetti ampiamente noti agli italiani: «Dopo anni in cui nessuno faceva niente preferisco rischiare di fare un errore piuttosto che rimanere impantanato in una palude», ha detto il premier, e «una volta deciso si va tutti insieme perché la prima regola è rispettare le regole. Questo non significa essere contro la democrazia, antidemocratico è chi non le rispetta».
«I PRIMI 205 MILIONI PER LA RICOSTRUZIONE». Poi Renzi, che a Moglia ha incontrati i sindaci dei comuni più colpiti dal terremoto del maggio 2012, ha garantito che sono già pronti i primi 205 milioni di euro per la ricostruzione e che saranno messi a disposizione entro maggio.
«Questo è solo l'inizio, noi ci siamo e non vi abbandoneremo, da oggi inizia il dopo», ha detto il presidente del consiglio ai primi cittadini che avevano lamentato la mancanza di quasi 500 milioni di euro per portare a termine la ricostruzione e la disparità di trattamento con i Comuni terremotati dell'Emilia, distanti appena qualche centinaia di metri.
«SCIOPERO INCOMPRENSIBILE». Dopo Renzi ha parlato della riforma della scuola e ha commentato così la mobilitazione convocata per il 5 maggio: «Si fa sciopero per un motivo per me incomprensibile».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso