Mattarella 150302125229
MONITO 20 Aprile Apr 2015 1808 20 aprile 2015

Strage migranti, Mattarella: «L'Ue rafforzi il suo ruolo»

Colloquio telefonico del capo dello Stato con il presidente greco Pavlopoulos: «Drammi che non devono ripetersi».

  • ...

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Il capo dello Stato Sergio Mattarella ha avuto il 20 aprile una conversazione telefonica con il presidente greco Prokopis Pavlopoulos.
I due presidenti, informa una nota, hanno concordato sulla necessità che l'Ue rafforzi significativamente il suo ruolo nella gestione del problema migratorio nel Mediterraneo affinché i drammi come quello avvenuto il 19 aprile nel Canale di Sicilia non abbiano più a ripetersi. Il presidente greco, ha riferito la nota, desiderava portare la sua personale solidarietà e del suo Paese riguardo la tragedia costata la vita a 700 migranti.
«AUMENTARE IL TASSO DI DEMOCRATICITÀ DELL'UE». Incontrando i presidenti dei palamenti dell'Ue al Quirinale, Mattarella ha dichiarato che di fronte alla «crisi che l'Europa sta vivendo dobbiamo avere fiducia negli spazi per aumentare il tasso democraticità della nostra unione».
«AFFRONTARE L'EMERGENZA SIN DAI PAESI D'ORIGINE». L'Ue «non può sottrarsi alla prova di centinaia di migliaia di profughi che abbandonano le proprie case per sfuggire alla morte», ha aggiunto il capo dello Stato. «Ho parlato di totale insufficienza delle iniziative assunte sin qui dalla Comunità internazionale. Occorre un'iniziativa umanitaria, straordinaria, che coinvolga, oltre all'Ue, gli organismi internazionali e le agenzie dell'Onu per politiche che affrontino l'emergenza sin dai Paesi di origine», ha concluso.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso