INTERVISTA 22 Aprile Apr 2015 1100 22 aprile 2015

Stefania La Greca, la sexy candidata: «Le tette? C'è altro»

Bella. Prorompente. «Ma non stupida». La Greca, campana che corre per Caldoro: «Macché cubista, mi piace solo ballare. Il mio futuro è in Regione. Forse». Foto.

  • ...

Su Facebook si fa chiamare “la divina” («Ma è una storia vecchia», confessa, «che risale ai tempi di Skype»).
Prima di diventare “famosa”, ha anche pubblicato sulla sua pagina on line una raffica di fotografie in costume da bagno che («Chissà perché», si chiede) hanno suscitato curiosità, ammirazione e commenti senza veli da parte del pubblico dei maschietti.
IMMAGINI AUDACI SPARITE. Perciò la notizia di lei che si presenta candidata alle elezioni regionali in Campania nella lista Lega Sud-Ausonia (quella che fa capo ai contro-leghisti meridionali, di cui il leader è il napoletano Gianfranco Vestuto) è esplosa come una bomba sul web inondando di “mi piace” gli spazi social da cui - come per un malefico incanto - sono all’improvviso scomparse tutte le sue più audaci immagini.
BRUNA BELLEZZA DI 36 ANNI. Ma Stefania La Greca, 36 anni, bruna bellezza di San Giorgio a Cremano (il paese alle porte del capoluogo in cui è nato anche l’attore Massimo Troisi), vuole presentarsi nelle vesti di un personaggio un po’ più ricco e complesso rispetto allo stereotipo della signorina di (prorompente) presenza, più stupidina che no, che per noia decide di tentare la carta della politica nelle istituzioni.
STORIE CON UN TRONISTA? A Stefania attribuiscono, tra l’altro, una storia sentimentale con Fernando Vitale, ex tronista tivù di Uomini e donne e poi attore porno (Da tronista a trombista il titolo del suo primo film).
Vero? Falso? Misteri del gossip. Separata, una figlia, un posto di lavoro in banca che ora è in stand by perché ha chiesto l’aspettativa, la candidata La Greca ha accettato di confidarsi con Lettera43.it.

Due immagini di Stefania La Greca in bikini e, al centro, il suo santino.

DOMANDA. Perché una bella donna come lei decide di dedicarsi alla politica in Campania?
RISPOSTA. E perché no, scusi?
D. Perché con la Lega Sud?
R. Il Meridione d’Italia viene massacrato di bugie dai mass media e dalla cattiva politica.
D. E quindi?
R. Voglio difendere diritti e dignità
D. La sua lista è alleata col governatore uscente Stefano Caldoro: lui è la buona politica, per lei?
R. Caldoro non ruba. L’ho sempre stimato.
D. E poi?
R. Sono contro chi, se vede una bella donna in costume da bagno, pensa subito che sia inevitabilmente stupida.
D. Chi è che lo pensa?
R. Quelli che stanno facendo tutto ‘sto chiasso per le mie fotografie su Facebook.
D. Che lei ha tolto in fretta e furia: perché?
R. Odio chi si vende. E chi specula su qualche immagine banale. Ho una figlia. E una dignità da tutelare.
D. Che tipo di campagna elettorale sta facendo?
R. Dal primo maggio mi impegnerò al massimo. Usando anche i social, se necessario.
D. La sua lista è anti lega Nord: quanto disprezza uno come Matteo Salvini?
R. Non disprezzo nessuno. Anzi, vorrei che noi italiani fossimo tutti uniti, ma senza trasformarci in un popolo di pecoroni.
D. Gli italiani sono pecoroni?
R. Un po’ sì, a volte.
D. Che cosa le dà più fastidio in politica?
R. Gli uomini che considerano le donne semplici oggetti di piacere sessuale.
D. Invece?
R. Invece che cosa?
D. Come vuole essere considerata?
R. Come una persona libera di esprimersi, e in grado di farlo.
D. Come definisce l’atteggiamento standard dei maschietti?
R. Pregiudizio biblico.
D. Lei, dopo le polemiche sulle sue foto, ha pubblicato sulla pagina Facebook un’immagine della Madonna: non pensa di aver esagerato?
R. No, sono cattolica. Credo di essere nel giusto se chiedo alla Madonna di proteggermi da invidie e cattiverie.
D. Se sceglie di far politica dovrà prima o poi abituarsi alle cattiverie.
R. Forse sì. Ma non sopporto chi mi punta solo per farmi del male.
D. Intanto sta diventando famosa proprio grazie alle polemiche e alle cattiverie. O no?
R. Ho la sensazione che si stia perdendo un sacco di tempo sul mio bikini e sulle mie forme. Mi sembra un’assurdità.
D. Che cosa si sente di dire agli italiani?
R. Consiglio a tutti, specie ai maschi, di non inaridirsi dietro simili stupidaggini.
D. La sua bellezza è una stupidaggine?
R. No, essere bella non è colpa mia. E non è neanche un reato.
D. E allora?
R. Faccio parte di una famiglia per bene: non è giusto che, per qualche innocente foto in costume, venga etichettata quasi come una ragazza facile.
D. Raccontano che in passato ha fatto la cubista per arrotondare i guadagni.
R. Ecco, vede quante bugie? Non ho mai fatto la cubista in vita mia.
D. Notizia falsa, dunque?
R. Mi piace molto ballare sul palco, questo sì. Sono appassionata di danza, l’ho studiata, sento la musica. Dicono che sono brava.
D. Sia sincera: sogna anche lei di fare televisione?
R. La tivù mi piace, ma come hobby punto e basta. Il mio futuro non è lì.
D. E dov’è invece?
R. Boh, in Consiglio regionale forse.
D. Quale sarebbe il suo primo atto amministrativo?
R. La lotta alla disoccupazione. Anzi no, la riforma della scuola: se non la si migliora, non c’è alcuna possibilità di andare avanti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso