Luigi Bisignani 140219084318
POLEMICA 24 Aprile Apr 2015 1843 24 aprile 2015

Bisignani: ecco perché Bonaccorsi mi attacca

La piddina critica la sua presenza a Virus. Ma nel libro con Madron si racconta l'ascesa del fratello Filippo.

  • ...

Luigi Bisignani.

Lorenza Bonaccorsi, parlamentare del Pd componente della commissione di Vigilanza Rai, probabilmente non ha gradito che Luigi Bisignani e Paolo Madron abbiano parlato dell'ascesa di suo fratello Filippo nel libro Il potere al tempo di Renzi.
Bonaccorsi, insieme con la collega Laura Cantini, ha chiesto l’intervento della commissione di vigilanza Rai per «l'enorme spazio» dato dal programma Virus su RaiDue a Bisignani, «presentato come 'giornalista e scrittore' dalla trasmissione sebbene sia stato radiato dall’Ordine dei Giornalisti nel 2000 per la condanna Enimont sui finanziamenti illeciti alla politica». La parlamentare Pd ha ricordato che Bisignani «è stato condannato, anche con patteggiamenti, nell’inchiesta P4 a un anno e sette mesi, nell’indagine su appalti di Palazzo Chigi a due mesi, quest’ultima per frode fiscale».
FILIPPO BONACCORSI NEL CERCHIO MAGICO DI RENZI. Ma Bisignani ha replicato con una lettera a Dagospia, in cui ha spiegato che il fratello della Bonaccorsi, Filippo, gestì la 'privatizzazione' dell’azienda di trasporti fiorentina Ataf con la vendita alle Ferrovie dello Stato. Ora coordina a Palazzo Chigi il gruppo che si occupa del dissesto idrogeologico e dell’edilizia scolastica.
«A Matteo Renzi devono essere saltati i nervi se due fedelissime chiedono l’intervento della commissione di vigilanza Rai», ha scritto il faccendiere. «La cosa non mi meraviglia affatto visto che nel libro ci soffermiamo sulla macchina di potere del premier e sulle gesta della famiglia Bonaccorsi ben impiantata nei vari cerchi che ormai circondano Renzi».
TAGLIATA INTERVISTA DI BISIGNANI A BALLARÒ. E ha concluso: «La verità è che alla sinistra, trasmissioni libere come Virus non piacciono proprio, tanto che in consiglio di amministrazione Benedetta Tobagi non fa che contestarla. Certamente il Pd preferisce di più i talk show come Ballarò che ha ospitato una mia intervista la settimana scorsa. Sarebbe bello chiedere ai responsabili della trasmissione perché hanno tagliato alcune parti politicamente significative».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso