Moon 150420062444
EMERGENZA 26 Aprile Apr 2015 0837 26 aprile 2015

Libia, Ban Ki-moon: «Non esiste soluzione militare»

Il segretario generale dell'Onu esclude l'ipotesi di bombardare i barconi.

  • ...

Il segretario dell'Onu, Ban Ki-moon.

Non esiste una soluzione militare alla tragedia umana che sta avvenendo nel Mediterraneo. Lo ha detto il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon, intervistato da Stampa e Secolo XIX sull'ipotesi di bombardare i barconi in Libia prima che partano.
La sfida, ha spiegato, non riguarda solo la migliore gestione dei soccorsi, ma è cruciale avere canali legali e regolari di immigrazione. «Asilo a chi fugge dalle guerre, gli Stati collaborino».
NO ALTERNATIVE AL DIALOGO. Ban ha affermato che «le Nazioni Unite sono pronte a collaborare con i nostri partner europei a questo fine» e che «l'intero sistema dell'Onu è pronto a fornire assistenza». Il segretario generale dell'Onu ha definito le misure annunciate dall'Ue «un importante primo passo verso un'azione collettiva europea. Questo è l'unico approccio che può funzionare». Infine si è detto «molto preoccupato per l'instabilità in Libia» ma ritiene che «non ci siano alternative al dialogo».
MOGHERINI: LOTTA AI TRAFFICANTI DI UOMINI. Sull'argomento è intervenuto anche l'Alto rappresentante della politica estera Ue, Federica Mogherini, che in un'intervista a Repubblica ha affermato: «Non si tratta certo di preparare un intervento militare in Libia. Quella di cui stiamo parlando è un'operazione che deve essere condotta nel rispetto della legalità internazionale e in raccordo con i libici. Abbiamo finalmente deciso di concentrare la nostra attenzione sulla lotta alle organizzazioni che gestiscono il traffico di esseri umani. Questo, per me, vuol dire innanzitutto cercare di fermare le atrocità cui questi criminali sottopongono le loro vittime».
Per agire, ha spiegato Mogherini, «dobbiamo ottenere un mandato delle Nazioni Unite. Non sarà facile, come non sarà facile ottenere il consenso delle autorità libiche che ancora non hanno un governo di unità nazionale».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso