Francia 131013222647
POLITICA 5 Maggio Mag 2015 1616 05 maggio 2015

Le Pen, Jean-Marie non sosterrà Marine all'Eliseo

Il fondatore del Front National: «Mia figlia mi ha attaccato alle spalle». La nipote Marion ritira la candidatura.

  • ...

Marine Le Pen.

Guerra politica senza esclusione di colpi in casa Le Pen.
Dopo l'esautorazione del fondatore del Front National da parte del partito, e il conseguente 'ripudio' da parte di Jean-Marie Le Pen della figlia Marine, l'anziano ex leader della destra francese ha annunciato che non intende sostenerla nella corsa all'Eliseo del 2017.
JEAN-MARIE ALL'ATTACCO. «Invece di pensare alla pensione andrò all'attacco», ha detto Jean-Marie Le Pen. «Voglio riportare la giustizia e la dignità in un partito che finora ha fatto di questi due elementi una regola. Non ho mai parlato a nome del Front salvo quando ne ero presidente, ho sempre espresso soltanto l'opinione di Jean-Marie Le Pen», ha aggiunto, protestando contro l'ufficio esecutivo che gli ha ritirato la tessera e gli ha vietato di parlare a nome del partito stesso.
«MARINE? EX LE PEN». «Mi batterò con ogni mezzo. Penso che molti aderenti del Front National faranno sapere a Marine Le Pen, o ex Le Pen, quello che pensano», ha continuato il vecchio capo del partito.
«Il futuro del Front era nelle sue mani, ma lei lo ha usato in modo scandaloso e io non lo accetto».
E nella corsa all'Eliseo non la sosterrà: «Se dei principi morali del genere dovessero guidare lo stato francese, sarebbe scandaloso».
MARION RITIRA LA CANDIDATURA. Come se non bastasse, dicendosi scioccata dalla virulenza di Jean-Marie Le Pen contro Marine, la nipote Marion Marechal-Le Pen, che doveva presentarsi al posto del nonno alle regionali, avrebbe deciso di rinunciare. La ragazza ha fatto sapere che «in queste condizioni» non si presenterà.

Correlati

Potresti esserti perso