Matteo Renzi 150420150405
POLITICA 6 Maggio Mag 2015 1230 06 maggio 2015

Ddl scuola, Renzi apre a modifiche

Incontro al Nazareno coi parlamentari del Pd. Verso un cambio al potere di scelta dei presidi.

  • ...

Matteo Renzi.

Due ore di incontro al Nazareno e una possibile apertura del governo sul ddl Scuola. Il premier Matteo Renzi ha visto, mercoledì 6 maggio, i parlamentari Pd di Camera e Senato delle commissioni competenti per mettere a punto le modifiche al ddl Scuola, in discussione in commissione Cultura alla Camera. Al vertice era presente anche il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini. «Stiamo lavorando, migliorando e integrando il testo. Non c'è nessun cambiamento di linea», ha commentato Giannini.
VERSO MODIFICHE AL POTERE DI SCELTA DEI PRESIDI. Secondo fonti parlamentari, nell'incontro sono state valutate modifiche alle assunzioni dei precari e al potere dei presidi di scegliere i professori, uno dei punti più contestati della riforma. La modifica potrebbe prevedere che i professori possano autocandidarsi e i dirigenti scolastici facciano colloqui per selezionarli e poi motivino la loro scelta.
Rispetto al testo approvato dal Consiglio dei ministri, su proposta del Pd in Commissione è passato un emendamento che fa sì che il Piano dell’offerta formativa non sarà più solo in capo al preside; quest'ultimo darà l’indirizzo, ma il Piano verrà elaborato dal Collegio docenti e approvato dal Consiglio d’istituto. La responsabilità di scelta dei professori da premiare non sarà del preside solo: nell’individuare i più meritevoli, un emendamento del Pd stabilisce che sarà affiancato da un Comitato di valutazione nominato dal Consiglio d’istituto.

Correlati

Potresti esserti perso