Marco Pomarici 150513173845
VIDEO 13 Maggio Mag 2015 1734 13 maggio 2015

Roma, consigliere Pomarici espulso dal Campidoglio

L'esponente di Noi con Salvini manda a quel paese la presidente del Consiglio. Sospeso per due sedute.

  • ...

Lite ed espulsione dall'aula del Consiglio comunale di Roma per il consigliere di Noi con Salvini Marco Pomarici, che ha mandato a quel paese la presidente dell'aula del Campidoglio, Valeria Baglio, 'rea' di avergli tolto la parola.
Pomarici è stato espulso, ma si è rifiutato di lasciare il suo posto: «Io da qui non mi muovo», ha risposto.
«Se un consigliere turba i lavori, io devo prendere dei provvedimenti. Non permetto a nessuno avere comportamenti scorretti nei confronti di un'aula istituzionale», ha ribattuto la presidente Baglio.
Ma Pomarici non si è mosso, e nonostante l'espulsione ha continuato a partecipare al voto, costringendo la presidenza a far ripetere le votazioni, fino alla richiesta di Baglio ai commessi di togliere il badge al consigliere.


SOSPESO PER DUE SEDUTE. A causa del suo comportamento, Pomarici è stato sospeso dall'aula per due sedute, come deciso dall'ufficio di presidenza. «È stato condannato l'atteggiamento irriguardoso del consigliere Pomarici, che è stato destinatario di un provvedimento di espulsione da parte del presidente dell'aula dopo due censure verbali, così come previsto dall'articolo 31 del regolamento», ha spiegato Baglio. Il consigliere «non ha adempiuto al provvedimento, interrompendo il regolare svolgimento della seduta».
POMARICI: «NESSUN INSULTO». Il salviniano si è difeso così: «L'ufficio di presidenza dell'assemblea capitolina, composto esclusivamente da consiglieri di sinistra, ha deciso di 'squalificarmi' per due turni dai lavori. Secondo loro avrei offeso la presidente Baglio. Premesso, come già sottolineato in precedenza, che non ho proferito insulti nei confronti della presidente, mi chiedo perché in passato, quando il consigliere Peciola ha in modo reiterato insultato la Baglio, non siano stati presi provvedimenti analoghi. Sono amareggiato e deluso. In aula si utilizzano due pesi e due misure, con la sinistra a cui tutto è permesso».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso