Consiglio Superiore Magistratura 140707183026
GIUSTIZIA 15 Maggio Mag 2015 1725 15 maggio 2015

Anticorruzione, commissione Csm: «Legge insufficiente»

Chiesto un intervento organico e il superamento di «cautele e timidezze» da parte del legislatore.

  • ...

L'aula del Csm.

La sesta commissione del Consiglio superiore della magistratura, in un parere che mercoledì 20 maggio sarà al vaglio del plenum, ha giudicato insufficiente il disegno di legge anticorruzione che l'Aula della Camera sta per approvare in via definitiva.
Secondo la commissione i «singoli sporadici e frammentari interventi realizzati [...] risultano per la loro disorganicità insufficienti. È indispensabile, per contrastare efficacemente un fenomeno criminale di siffatta ampiezza, pervasività e ramificazione, una piena assunzione di responsabilità ed il superamento di cautele e timidezze che troppo spesso hanno intralciato il cammino del legislatore».
«INTERVENTO A TUTTO CAMPO». Di qui la proposta per un intervento «a tutto campo», capace di operare «su ciascuno snodo degli inscindibili nessi tra il piano amministrativo, quello istituzionale, quello penale sostanziale, nonché degli strumenti investigativi e dei modelli processuali. Solo una determinazione senza riserve ed un'azione coordinata di tutte le risorse dello Stato», ha sottolineato ancora la commissione del Csm, «possono invertire una deteriore tendenza alla dissipazione della cosa pubblica che influisce in maniera pregiudizievole ed apparentemente ineluttabile sui meccanismi di funzionamento dello Stato».

Correlati

Potresti esserti perso