Bergoglio 150412152215
APPELLO 23 Maggio Mag 2015 1500 23 maggio 2015

Il papa: «Il welfare non è un costo, ma un mezzo per lo sviluppo»

Bergoglio incontra le Acli: «Il lavoro nero e la mancanza di impiego tolgono dignità».

  • ...

Papa Francesco.

La parabola dell'impiego e della previdenza. Papa Francesco incontra i giovani delle Acli e alza forte la sua voce contro le storture del mercato del lavoro e le ingiustizie che esso si porta dietro. Bergoglio non ha dubbi e lo ricorda alla politica: «È una importante battaglia culturale quella di considerare il welfare una infrastruttura dello sviluppo e non un costo».
«La proposta di un sostegno non solo economico alle persone al di sotto della soglia di povertà assoluta, che anche in Italia sono aumentate negli ultimi anni, può portare benefici a tutta la società», ha proseguito il pontefice.
SENZA IMPIEGO NON C'È DIGNITÀ. «L'estendersi della precarietà, del lavoro nero e del ricatto malavitoso fa sperimentare, soprattutto tra le giovani generazioni, che la mancanza di lavoro toglie dignità, impedisce la pienezza della vita umana e reclama una risposta sollecita e vigorosa», ha aggiunto.
«SOLIDARIETÀ SUL LAVORO». «Non possiamo», il suo appello, «tarpare le ali a quanti, in particolare giovani, hanno tanto da dare con la loro intelligenza e capacità; essi vanno liberati dai pesi che li opprimono e impediscono loro di entrare a pieno diritto e quanto prima nel mondo del lavoro».
Bergoglio insiste quindi sulla necessità di un lavoro che sia davvero 'solidale': «Ogni giorno voi incontrate persone che hanno perso il lavoro, questo fa piangere, o in cerca di occupazione; persone che vogliono portare a casa il pane per la loro famiglia. A queste persone bisogna dare una risposta. In primo luogo, è doveroso offrire la propria vicinanza, la propria solidarietà».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso