Possibile Logo Civati 150526124251
CENTROSINISTRA 26 Maggio Mag 2015 1223 26 maggio 2015

Arriva 'Possibile', il nuovo movimento di Pippo Civati

L'ex parlamentare Pd pronto a lanciare la sua creatura: spuntano le bozze del logo.

  • ...

Il logo di Possibile, il nuovo soggetto politico di Giuseppe Civati.

Sarà stata l'eco del successo spagnolo di Pablo Iglesias. O forse no, dato che un'associazione omonima esistava già dal 2014. Sta di fatto che Pippo Civati è a un passo dal lancio della la sua creatura, affidandosi a un nome decisamente originale: Possibile. Questo è infatti il sostantivo scelto dall'ex parlamentare dem per battezzare la formazione a sinistra del Pd di cui lo stesso Civati si candida a essere leader naturale.
Un movimento per il quale sarebbero già state realizzate le bozze del simbolo, come anticipato dal Corriere della Sera. Realizzato da Federico Dolce e Marianna Zanetta del Vixen studio di Torino, il logo dovrebbe essere depositato in queste ore e qualche provino è sfuggito al controllo dei creatori.
D'ISPIRAZIONE SPAGNOLA. Il cerchio rosso ciliegia nel quale s'inscrive il segno tipografico dell’uguale ricorda da vicino le insegne del movimento che ha conquistato i giovani spagnoli. Il viola di Podemos è uno dei colori che, mixati con il rosa e l’arancio di tante battaglie della sinistra del terzo millennio, ha dato vita al rossastro di Civati.
Su Twitter, con l'hashtag #Possibile, si stanno raccogliendo i commenti degli utenti della Rete e degli addetti ai lavori, con la consueta carica di ironia.

PRESENTAZIONE DOPO LE REGIONALI. «Lo presenteremo a giugno, dopo le Regionali», si è limitato a dire Civati. Che alla domanda se si fosse ispirato a Podemos ha risposto: «No… Possibile non è la trasposizione di alcun modello straniero». Cosa bolle in pentola? «Questa cosa, che spiegheremo con calma, la mettiamo a disposizione di tutti coloro che possono essere interessati a condividere con noi un modello di lavoro completamente nuovo, che supera i partiti tradizionali». Maurizio Landini? «La coalizione sociale è per noi motivo di interesse e confronto». E Sel? «È un interlocutore naturale. Ma ci sono anche gli ambientalisti, che devono ritrovare una rappresentanza. E soprattutto ci sono i cittadini».
«UNA SFIDA RIVOLTA A NOI STESSI». «Possibile non è uno strappo, è una sfida rivolta a noi stessi e ad altri compagni di strada», ha aggiunto Civati. «Non è contro nessuno e non vuole escludere nessuno, ha l'uguale nel logo che è già una dichiarazione di intenti e proverà a raccontare ai tanti italiani delusi che non è vero, come ci hanno detto in questi anni, che non ci sono alternative, ma che al contrario un'alternativa è Possibile».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso