Parlamento 140701165323
SVOLTA 9 Giugno Giu 2015 1702 09 giugno 2015

Il parlamento Ue riconosce le famiglie gay e i loro diritti

Strasburgo approva un rapporto sull'uguaglianza di genere in Europa.

  • ...

L'Aula di Strasburgo.

L'Europarlamento di Strasburgo, per la prima volta in maniera esplicita, ha parlato di «famiglie gay», approvando a larga maggioranza un rapporto sull'uguaglianza di genere in Europa.
«Il parlamento» - si legge nel testo - «prende atto dell'evolversi della definizione di famiglia».
Strasburgo raccomanda che le norme in quell'ambito (compresi i risvolti in ambito lavorativo come congedi ecc.) tengano in considerazione fenomeni come «le famiglie monoparentali e l'omogenitorialità».
«UN DIRITTO UMANO». Non si tratta del primo pronunciamento in questo senso del parlamento di Strasburgo: a marzo aveva votato a larga maggioranza a favore del riconoscimento delle unioni civili e del matrimonio tra persone dello stesso sesso, «considerandolo come un diritto umano».

La situazione nel mondo

Sono complessivamente più di 20 gli Stati che riconoscono il matrimonio tra persone omosessuali, di cui 14 solo in Europa. In altri sono legali le unioni civili, mentre i Paesi europei che fino a oggi non hanno previsto alcun tipo di tutela per le coppie gay restano nove: Italia, Grecia, Cipro, Lituania, Lettonia, Polonia, Slovacchia, Bulgaria e Romania.
Ecco, in sintesi le nazioni che hanno adottato il matrimonio omosessuale nel mondo.

IRLANDA - Questo Paese, con profonde radici cattoliche, è stato il primo a introdurre il matrimonio tra persone dello stesso sesso con un referendum e l'ultimo in ordine cronologico a compiere questo passo nell'Ue. La consultazione popolare si è svolta il 23 maggio scorso.

OLANDA - È stato il primo Paese nel 2001 ad aprire al matrimonio civile per le coppie gay con stessi diritti e doveri delle coppie etero, tra cui l'adozione.

BELGIO - Il matrimonio omosessuale è in vigore dal 2003, mentre il via libera alle adozioni per le coppie gay è arrivato nel 2006.

SPAGNA - Le nozze gay sono legali dal luglio 2005. E le coppie gay, sposate o no, possono adottare bambini.

NORVEGIA - Dal gennaio 2009 omosessuali ed eterosessuali sono equiparati davanti alla legge in materia di matrimonio, di adozione e di fecondazione assistita. *

SVEZIA - Le coppie gay possono sposarsi con matrimonio civile o religioso da maggio 2009. L'adozione era già legale dal 2003.

PORTOGALLO - Una legge del 2010 ha abolito il riferimento a «sesso diverso» nella definizione di matrimonio. Ma è esclusa la possibilità di adottare.

ISLANDA - Le nozze gay sono legalizzate dal 2010. Le adozioni sono legali dal 2006.

DANIMARCA - Primo Paese al mondo ad aver autorizzato le unioni civili tra omosessuali nel 1989, la Danimarca ha dato il via libera nel giugno 2012 alle coppie gay a sposarsi davanti alla Chiesa luterana di Stato.

FRANCIA - La legge passa il 18 maggio 2013 dopo durissime contestazioni da parte dei movimenti di difesa della famiglia tradizionale.

GRAN BRETAGNA - Il sigillo reale è giunto nel luglio 2013.

FINLANDIA - Il 28 novembre 2014 il parlamento di Helsinki ha detto sì alla legge che regola le nozze omosessuali. Anche le adozioni diventano legali. Unioni civili e adozione dei figli del partner erano già possibili dal 2002.

LUSSEMBURGO - Approvata a giugno 2014 la legge sui matrimoni gay è entrata in vigore il primo gennaio 2015.

SLOVENIA - Il 4 marzo 2015 il parlamento sloveno ha approvato un emendamento alla legge sui matrimoni e la famiglia, che equipara i matrimoni omosessuali a quelli eterosessuali.

CANADA - La legge sul matrimonio gay è del luglio 2005.

SUDAFRICA - Nel novembre 2006 il Sudafrica è diventato il primo Paese africano a legalizzare le unioni gay attraverso «matrimonio» o «partenariato civile». Le coppie possono anche adottare.

ARGENTINA - Il 15 luglio 2010 l'Argentina è diventato invece il primo Paese sudamericano ad autorizzare il matrimonio gay e le adozioni da parte di omosessuali.

URUGUAY - L'11 aprile 2013 è diventato il secondo Paese latinoamericano a permettere le nozze tra omosessuali, dopo l'Argentina.

NUOVA ZELANDA - Il 17 aprile 2013 il parlamento ha approvato la legge sui matrimoni gay, diventando il primo Paese dell'Asia-Pacifico a legalizzarli. La legge apre la strada all'adozione.

BRASILE - I matrimoni sono stati approvati nel maggio del 2013. Le unioni civili erano permesse già dal 1999.

In MESSICO le nozze gay sono legali in 5 Stati.

Negli STATI UNITI sono saliti a 37 (più il District of Columbia, dove si trova la capitale Washington), gli Stati che permettono le nozze fra persone dello stesso sesso.

Correlati

Potresti esserti perso