Antonio Azzollini 150610132719
POLITICA 11 Giugno Giu 2015 1555 11 giugno 2015

Azzollini, il Pd pronto a votare l'arresto

Orfini: «Il sì è inevitabile». Ncd protesta: «Prima leggere le carte».

  • ...

Antonio Azzollini.

Il caso del senatore del Nuovo centrodestra Antonio Azzollini, per il quale è stato chiesto l'arresto a seguito del crac della casa di cura Divina Provvidenza, mette alla prova gli equilibri nel governo.
Il Partito democratico, tramite il suo presidente Matteo Orfini, ha detto di ritenere «inevitabile» il voto favorevole del partito sulla richiesta di arresto.
«VOTO INEVITABILE». «Credo che di fronte a una richiesta del genere si debbano valutare le carte, ma mi pare che sia inevitabile votare a favore dell'arresto»
Intanto, però, il partito di Alfano, unitamente a Forza Italia, non si è presentato alla seduta dell'Ufficio di presidenza della Giunta per le immunità che deve fissare il calendario proprio del caso Azzollini, mentre il socialista Buemi ha ribadito che la Giunta riuscirà a esaminare il caso per farlo arrivare in Aula entro l'estate.
QUAGLIARIELLO: «VEDERE LE CARTE». Gaetano Quagliariello, coordinatore nazionale del Ncd, non ha tardato a replicare a Orfini: «Non si può dire che bisogna conoscere le carte, ma che è inutile conoscerle perché si è già deciso. Pretendiamo dagli altri la stessa serietà con la quale ci stiamo comportando noi».
Il presidente Dario Stefano, che è anche relatore, ha detto che si comincerà a votare martedì 16 alle 20.

Correlati

Potresti esserti perso