Roberto Maroni 150608162805
ATTACCO 11 Giugno Giu 2015 1213 11 giugno 2015

Migranti, Maroni: «Sospendere Schengen»

Il governatore lombardo rilancia le sue proposte:  «Blocco navale e campi profughi in Libia».

  • ...

Roberto Maroni.

Sospendere Schengen e fermare le partenze dei migranti con il blocco navale, attraverso la costruzione di campi profughi in Libia.
Sono queste le proposte che il governatore della Lombardia Roberto Maroni ha esposto in audizione al Comitato parlamentare nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui flussi migratori in Europa attraverso l’Italia.
«PRONTI A PARTIRE IN 500 MILA». «Di fatto la polizia francese sta sospendendo Schengen con controlli alle frontiere che non si potrebbero fare. Si devono impedire le partenze con il blocco navale o, ancora meglio, fare campi profughi in Libia. Si parla di 500 mila persone pronte a partire, un numero incredibilmente alto», ha spiegato il governatore leghista.
NUOVA LETTERA AI PREFETTI. Maroni, inoltre, ha reso noto di aver scritto una nuova lettera ai prefetti della Lombardia, per chiedere di consentire alle Asl di verificare le condizioni sanitarie nelle strutture che dovranno accogliere i migranti. «Ho appreso dalla stampa del trasferimento in Lombardia di ulteriori 500 migranti» - ha detto Maroni - «e dunque ho chiesto ai prefetti di sapere se tale notizia corrisponde al vero, le date di arrivo, in quali Comuni e in quali strutture andranno i migranti». Domande fatte, ha aggiunto, «per consentire alle Asl competenti di verificare che vi siano le condizioni minime sanitarie, per poter garantire la salute di tutti e per prevenire possibili rischi sul fronte della salute pubblica».
«GOVERNO INADEMPIENTE». Il governo «è inadempiente» con le Regioni per quanto riguarda la questione immigrazione, ha poi aggiunto Maroni, definendo «improvvisata» la gestione da parte del Viminale della distribuzione dei migranti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso