Renzi Marino 130531133253
POLEMICA 16 Giugno Giu 2015 1853 16 giugno 2015

Renzi avverte Marino: «Governi o vada a casa»

Il premier attacca il sindaco e spacca il Pd. Ma dice no al commissariamento.

  • ...

Matteo Renzi e Ignazio Marino.

Matteo Renzi apre il caso Marino e spacca il Partito democratico. «Marino è una persona perbene, lo riconoscono tutti. Si continua a dire se va avanti o no. A me interessa capire se l'amministrazione pulisce le strade, mette a posto buche e emergenza. Se sanno governare governino e vadano avanti, se non sono capaci vadano a casa», ha affermato il premier a Porta a Porta, aggiungendo che «deciderà il Pd romano».
NO COMMISSARIAMENTO. Lo scandalo Mafia Capitale ha travolto il sindaco che adesso rischia di essere 'sfrattato' dal governo: ma l'ipotesi del commissariamento per mafia «non esiste. Leggeremo come governo le carte ma per noi non ci sono gli estremi», ha detto Renzi, che in precedenza aveva avvertito: «Se torna il vero Renzi, fossi in Marino non starei tranquillo».
PARTITO SPACCATO. Dal canto suo, il primo cittadino ha dribblato le critiche: «Oggi ci occupiamo di cultura, del Teatro dell’Opera. Anzi, noi pensiamo al futuro della città», una città «che cambia e va avanti», ha risposto secco ai cronisti.
Ma l'affondo di Renzi ha già spaccato il Pd: il commissario Matteo Orfini ha confermato l'appoggio forte e deciso a Marino, ma l'esponente della minoranza Stefano Fassina ha definito le parole di Renzi «indecenti».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso