Donald Trump Elezioni 150616185227
ANNUNCIO 16 Giugno Giu 2015 1852 16 giugno 2015

Usa 2016, si candida anche Donald Trump

Il miliardario in campo coi repubblicani per la Casa Bianca: «Obama non è un leader, è una cheerleader».

  • ...

Donald Trump.

Una discesa in campo spavalda, nei toni e nei concetti. Il miliardario Donald Trump si è iscritto ufficialmente alla corsa alla Casa Bianca diventando ufficialmente il dodicesimo candidato repubblicano alle elezioni Usa 2016. L'annuncio davanti ai fan riunitisi alla Trump Tower di Manhattan.
Vestito con i colori della bandiera americana, abito blu, camicia bianca e cravatta rossa, ha attaccato l'attuale amministrazione su tutta la linea ma anche i repubblicani che «fanno solo retorica e non parlano dei problemi reali».
«L'America non vince più, non è più capace di vincere», ha detto Trump nel suo discorso. Poi ha definito le politiche di Barack Obama «disastrose». «La Cina commercialmente ci sta uccidendo», ha attaccato, «il terrorismo islamico rappresenta più che mai una minaccia, il Messico ci manda un flusso di persone che hanno problemi, e magari qualcuno arriva anche dal Medio Oriente. L'Obamacare, poi, è una riforma disastrosa».
«OBAMA? UNA CHEERLEADER NON UN LEADER». «Gli Usa hanno bisogno di un vero leader, di un leader forte. Barack Obama non è un leader, è un 'cheerleader'», è stata la frecciata indirizzata all'attuale presidente.
«NON HO BISOGNO DEI SOLDI DELLE LOBBY, SONO RICCO». Diventato star della tv con The Apprentice, l'imprenditore ha scelto come sfondo la sua vita dorata da miliardario, rivendicando il suo successo, e secondo anticipazioni intende metterla al centro della sfida per la presidenza al grido di «Fare l'America di nuovo grande»: «Non ho bisogno dei soldi di nessuno, non userò i soldi dei lobbisti. Userò i miei. Io sono molto ricco, sono davvero ricco» ha detto. «I lobbisti hanno zero possibilità di convincermi o influenzarmi». Tempo fa, parlando della possibilità di candidarsi, aveva detto di essere «l'unico in grado di battere Hillary Clinton».

Correlati

Potresti esserti perso